Obesità infantile: parte in Toscana una campagna


Contro l’obesità infantile parte in Toscana l’iniziativa ‘Diamoci una mossa’ – indirizzata ai bambini e alle famiglie – promossa dalla Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti) e finanziata dal Ministero della Solidarietà Sociale. Si tratta di una campagna di comunicazione sociale che – oltre a Grosseto, Val di Cecina, Siena, Valdera, Pisa e Pistoia – interesserà 62 città del territorio nazionale.

Il campo di sperimentazione è la scuola primaria, dove gli insegnanti accompagneranno i ragazzi nella scoperta e nella costruzione di uno stile di vita sano con ricette pensate per bambini. Nel dettaglio, a tutti i bambini verrà consegnato un diario in cui sono raccolte una serie di informazioni sull’alimentazione corretta, sugli esercizi da fare a casa e a scuola, con una guida messa a punto per genitori ed insegnanti.

Ricordiamo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha lanciato nel gennaio 2004 la “Strategia globale per la dieta, l’attività fisica e la salute”; la Commissione Europea ha varato nel marzo 2005 la “Piattaforma d’azione” su questi temi come contributo alla realizzazione della strategia globale e come elemento chiave per affrontare l’aumento dell’obesità negli Stati membri, in particolare tra i bambini. L’Italia, purtroppo, è ai primi posti in Europa in questa vera e propria emergenza sociale, diretta conseguenza di una crescente sedentarietà e di una alimentazione non equilibrata.

Per maggiori informazioni:

Diamoci una mossa


Potrebbero interessarti anche