Anche i pediatri nella nuova ‘Casa della Salute’


Con la Legge finanziaria 2007 è stata istituita, in via sperimentale, la Casa della salute: una struttura di assistenza sanitaria extra-ospedaliera polifunzionale che riunisce in un unico centro le prestazioni attualmente fornite dai medici di famiglia, dai pediatri, dagli specialisti ambulatoriali, dalla guardia medica e dall’insieme dei servizi socio sanitari per le tossicodipendenze, la salute mentale, l’assistenza domiciliare, la prevenzione, i consultori, le invalidità civili. La Casa della Salute affiancherà la rete ospedaliera con l’intento di rendere il Sistema Sanitario Nazionale sempre più alla portata dei cittadini, offrendo loro un’alternativa al ricorso all’ospedale per tutte quelle prestazioni sanitarie che non necessitano di ricovero o di visite altamente specializzate.

Nel dettaglio, all’interno della Casa della salute saranno effettuati tutti gli accertamenti diagnostico-strumentali di base 7 giorni su 7 e per almeno 12 ore al giorno. Nella Casa della salute deve trovare implementazione la gestione informatizzata di tutti i dati sanitari e devono venire attivate le procedure di teleconsulto e di telemedicina che consentano una diagnosi specialistica di 2° livello. Nella Casa della salute, inoltre, saranno implementate le linee guide condivise e i percorsi terapeutici ed assistenziali sulle principali patologie realizzando quella continuità terapeutica tra la fase acuta e quella della post-acuzie e riabilitazione oggi mancante.

Per maggiori informazioni:

Dossier – Casa della salute


Potrebbero interessarti anche