Chi è Michel Odent…


Michel Odent, medico e chirurgo nato in Francia nel 1930, dopo aver lavorato in Algeria e Guinea come chirurgo di guerra, approda nel 1962 nel piccolo ospedale francese di Pithiviers, come primario di chirurgia. A quei tempi, nel reparto maternità dell’ospedale lavoravano due ostetriche, e il chirurgo veniva chiamato nei casi in cui si rendeva necessario l’uso del forcipe o il taglio cesareo. “Mi domandavo perché alcune donne avessero bisogno del cesareo, che cosa si poteva migliorare per rendere più facile il parto, e cominciammo ad osservare gli effetti dell’ambiente sul processo della nascita, sul primo contatto col neonato, sull’inizio dell’allattamento” così Odent descrive il suo interesse verso la dimensione dell’approccio alla nascita.

Odent rimane a Pithiviers per 23 anni, durante i quali le sue esperienze sono fondamentali nell’influenzare la storia della nascita e della ricerca sulla salute. “Avevamo scelto di mettere a disposizione delle partorienti delle piccole camere dove fosse possibile trovare intimità, raccoglimento, anziché delle sale operatorie. Ci eravamo accorti dell’attrazione che l’acqua esercita sulle donne in travaglio e avevamo portato un reparto delle piccole piscine. Avevamo cercato di rendere l’ospedale un luogo accogliente che le donne in attesa potessero frequentare, dove potessero riunirsi, e abbiamo cominciato ad organizzare anche delle serate di canto” così racconta Odent della sua esperienza di Pithiviers descritta nel bellissimo libro “Ecologia della Nascita” pubblicato in italiano dalla RED nel 1989.

A Pithiviers Odent è stato responsabile di circa 1000 parti l’anno con 6 ostetriche, ed ha perciò potuto avere a disposizione dati statistici per valutare l’esito di parti con un basso numero di interventi. Dopo il trasferimento a Londra, ha iniziato l’esperienza di accompagnamento di parti domiciliari. Come ricercatore, fonda nel 1985 il Primal Health Research Centre specializzato nello studio degli effetti a lungo termine sulla salute delle modalità del parto, dei primi istanti di vita del neonato e della sua interazione con la madre. Il Centro riunisce e collega le ricerche che in tutto il mondo abbiano messo in relazione ciò che succede durante il periodo primale (dal concepimento al primo anno di vita) e la salute dell’individuo a lungo termine.

Michel Odent continua oggi la sua attività di medico e ricercatore nel Primal Health Research Centre di Londra, e di insegnante in tutto il mondo per confrontarsi su ciò che ha appreso dalla sua esperienza personale e nello stesso tempo per divulgare ciò che viene pubblicato nella letteratura medica. Questo è un punto particolarmente importante, perché mai come oggi c’è discordanza fra letteratura scientifica e pratiche sanitarie e quotidiane.

Michel Odent e’ autore di circa 50 articoli scientifici e di 11 libri, pubblicati in 21 lingue.

Pubblicazioni in italiano:

Ecologia della Nascita (ed RED, 1989)

L’acqua e la sessualità (ed RED 1991)

Il bebè è un mammifero (ed RED 1992)

Acidi grassi essenziali (ed RED 1993)

Abbracciamolo subito! (Feltrinelli, 2006)

L’agricoltore e il ginecologo (Il Leone Verde, 2006)

Altre pubblicazioni recenti non tradotte nella nostra lingua:

The scientification of Love (Fabooks, 2001)

The Caesarean (Fabooks, 2001)

Per maggiori informazioni:

www.birthworks//primalhealth

www.wombecology.org


Potrebbero interessarti anche