Mamma, hai scelto la destinazione del tuo TFR?

Per la prevdenza complementare arriva il momento delle scelte. Entro il prossimo 30 giugno circa 11 milioni dipendenti del settore privato – occupati in oltre 42 milioni di aziende – saranno chiamati a decidere se destinare il Tfr (Trattamento di fine rapporto) a un fondo pensione o lasciarlo al datore di lavoro. Il quale, se ha più di 49 dipendenti, lo dovrà ‘girare’ al nuovo fondo dello stato gestito dall’Inps. Una scelta non facile, che rappresenta un’importante evoluzione nella storia della previdenza italiana. Per venire in aiuto dei cittadini – tra i quali ci sono tantissime mamme lavoratrici – il Ministero del Lavoro ha predisposto un nuovo strumento informativo raggiungibile online: www.tfr.gov.it.

All’interno sono consultabili i contenuti della riforma della previdenza inseriti nel decreto legislativo 252/2005 e le modifiche in corso di approvazione. Fra le principali novità l’anticipo dell’entrata in vigore della Previdenza complementare al 1° gennaio 2007. Il sito è strutturato in sette sezioni principali dedicate ai seguenti argomenti:

– Lavoratori interessati;

– Forme pensionistiche complementari;

– Scelta sulla destinazione del TFR;

– Finanziamento fondi e investimento contributi;

– Prestazioni;

– Agevolazioni fiscali;

– Commissione di Vigilanza – Covip.

E’, inoltre, disponibile una pagina dedicata alla normativa e un’altra contenente un glossario della terminologia più utilizzata per illustrare gli argomenti trattati nel sito.


Potrebbero interessarti anche