Alimentazione da 0 a 3 anni: le raccomandazioni dell’Unione Europea


EUNUTNET – un progetto finanziato dalla Commissione Europea e coordinato da Agneta Yngve, Unit for Preventive Nutrition, Department of Biosciences, Karolinska Institute, Stoccolma – ha riunito ricercatori ed esperti di salute pubblica europei per assicurare la messa a punto e l’attuazione di strategie coerenti, sostenibili e basate su prove d’efficacia per la formazione e la promozione nel campo della nutrizione e dell’attività fisica.

All’interno di EUNUTNET, un gruppo di lavoro coordinato da Adriano Cattaneo, Unità per la Ricerca sui Servizi Sanitari e la Salute Internazionale, Istituto per l’Infanzia IRCCS Burlo Garofolo, Trieste, ha stilato – dopo un’estesa revisione delle prove d’efficacia ed una vasta consultazione – alcune raccomandazioni standard sull’alimentazione dei lattanti e dei bambini fino a tre anni, come complemento al Programma d’Azione per la Protezione, la Promozione ed il Sostegno dell’Allattamento al Seno in Europa.

Dalla lettura di questo documento – intitolato ‘Alimentazione dei lattanti e dei bambini fino a tre anni: raccomandazioni standard per l’Unione Europea’ – emerge subito un’importante raccomandazione: pur considerando che vi sono variazioni nei bisogni dei singoli bambini, il latte materno da solo non è sufficiente a soddisfare tutte le esigenze nutrizionali dei bambini dopo i sei mesi. In altre parole, a partire da questa età, sono generalmente necessari degli alimenti

complementari in aggiunta al latte materno.

Il latte materno, infatti, deve rimanere la fonte primaria di nutrienti per tutto il primo anno di vita. Durante il secondo anno, saranno gli alimenti familiari a diventare gradualmente la prima fonte di

nutrienti. Dando per scontato che sono le madri a dover decidere quanto a lungo desiderano allattare, è importante offrir loro tutto il sostegno e l’aiuto di cui hanno bisogno per continuare con l’allattamento al seno fino a due anni ed oltre, come

consigliano l’OMS, l’UNICEF e la maggioranza delle politiche e delle raccomandazioni nazionali e professionali.

Nel documento sono altresì contenute informazioni pratiche sulla tipologia dei cibi da offrire al bambino a partire dai sei mesi, con tanto di esempi di tipologie di cibi che possono essere consumati ed ingeriti senza problemi a diverse età e fasi di sviluppo. ‘Alimentazione dei lattanti e dei bambini fino a tre anni: raccomandazioni standard per l’Unione Europea (2006)’ è disponibile sul sito dell’AICPAM (Associazione Italiana Consulenti Professionali in Allattamento Materno). Clicca qui per scaricare il documento (file .pdf)


Potrebbero interessarti anche