Un blog a mensa

Soprattutto consente di salire su un treno in corsa permettendo la conoscenza di cosa è stato fatto prima e da chi, collaborando alla costruzione di una “memoria storica” sul “momento mensa scolastica” che, purtroppo, non sempre è gestito e proposto come la maggior parte dell’utenza pensa dov rebbe essere.

“Il nostro comitato – spiegano i genitori del blog – è composto da papà e mamme che si sono posti i seguenti obiettivi:

migliorare la qualità del cibo che per ben 9 mesi all’anno i nostri figli mangiano

– monitorare la provenienza, la qualità e la corretta lavorazione e conservazione delle materie prime con le quali i cibi vengono preparati

sensibilizzare le famiglie sul “momento pasto a scuola (SIAMO CIO’ CHE MANGIAMO), coinvolgendo tutti gli Istituti in una rete che colleghi tutte le scuole di Bologna

– incentivare l’utilizzo di prodotti biologici, dell’applicazione della raccolta differenziata per educare e sensibilizzare tutti gli alunni al mangiar sano e contemporaneamente al rispetto dell’ambiente e delle risorse e non ultimo, al recupero degli alimenti non consumati ai fini di solidarietà.

Nel momento dell’elaborazione del progetto blog, ci siamo chiesti spesso quali contenuti inserire: inizialmente ci sembrava normale raccontare e denunciare tutti gli episodi spiacevoli accaduti in passato. Poi abbiamo fatto due semplici considerazioni:

la prima è che lavorando può succedere di sbagliare. E’ naturale ed umano. Diviene però basilare trarre insegnamento dagli errori e fare in modo che non si ripetano mai più.

la seconda riflessione riguarda il miglior modo tramite il quale utilizzare questo strumento, che nelle nostre intenzioni non deve solo condannare, ma deve anche contribuire a creare una rete di comunicazione con informazioni propositive e costruttive, cercando la collaborazione e non lo scontro con tutti gli operatori coinvolti nella gestione della mensa.

A questo proposito, abbiamo evitato di polemizzare per i vermi nelle patate, per i pezzi di ferro nella pasta, per il cibo scaduto, lasciando che questi “incidenti di percorso” vengano considerati, quali sono, eventi riguardanti il passato… a patto che tali episodi non si ripetano MAI più!

Auspichiamo semplicemente un po’ di buon senso e una buona informazione su quelli che sono i nostri diritti e quelli dei nostri figli nel momento in cui siedono alla mensa scolastica.

Siamo contenti dei risultati ottenuti quest’anno (visitando il nostro blog li scoprirete!). C’è ancora molto da fare, ma la possibilità di nuove “collaborazioni” sul territorio e non, ci arricchirà di risorse e forze che pensiamo possano senz’altro contribuire a migliorare lo stato attuale delle nostre mense.

Il nostro desiderio prima di spegnere la candelina?? Beh… una mensa buona e giusta che possa piacere proprio a TUTTI!!”

Per informazioni:

www.questamensanonmipiace.blogspot.com


Potrebbero interessarti anche