Acqua del rubinetto? Sì, grazie!


Non tutti sanno che l’abitudine di bere l’acqua in bottiglia è una caratteristica tutta italiana. In realtà in molti paesi esteri se voi chiedete dell’acqua nei locali senza specificare vi porteranno una caraffa di acqua del rubinetto. Poco elegante? No, davvero.

Sarebbe una buona abitudine anche in Italia visto che la situazione dell’acqua dei nostri acquedotti è veramente buona. A parte qualche rara eccezione, le acque italiane sono tutte potabili e di buona qualità, secondo alcune analisi svolte. Per non sentire l’odore del cloro, che evapora naturalmente, potete versare acqua del rubinetto in una caraffa e berla successivamente, è la miglior cosa che possiate fare per voi e per l’ambiente.

Il Comune di Torino ha recentemente deciso di mettere al bando l’acqua in bottiglia. Una novità per migliaia di bambini e ragazzi che ogni giorno consumano pasti negli istituti di Torino, dagli asili nido fino alle scuole medie, passando per materne ed elementari. Sui tavoli dei refettori arriveranno le caraffe riempite con l’acqua dell’acquedotto, come già succede a Firenze, Roma, Bologna.

Per informazioni:

Iniziativa Imbrocchiamola di Altreconomia: Sul sito potete trovare l’elenco degli esercizi che servono l’acqua in caraffa senza batter ciglio e fare le vostre segnalazioni.

E inoltre: Acqua bene comune Il forum italiano dei movimenti per l’acqua


Potrebbero interessarti anche