Allarme lecca lecca ‘Winx’: ”Ad alto rischio per i bambini”

L’associazione ha inoltrato la richiesta “innanzitutto per l’assenza, sulla confezione, del marchio CE, ma anche per l’accertamento dell’estrema pericolosità del prodotto in virtù del facile distacco della caramella dal bastoncino che la sorregge, con il concreto rischio che il consumatore, (solitamente di tenera età), possa di ingerirlo accidentalmente e, quindi, soffocare”.

Il segretario nazionale di CODICI, Ivano Giacomelli, ha spiegato che “l’allarmismo” nasce dal fatto che il lecca lecca, essendo abbinato “ad un gadget di gran moda tra i piccoli, (le Winx), è sostanzialmente consumato da bambini”.

“Il sequestro su scala nazionale – ha detto il segretario regionale Codici Campania, Giuseppe Ambrosio – è un provvedimento da adottare urgentemente in quanto il prodotto sembra sia realmente difettoso e non corrispondente ai criteri della Direttiva 2001/95/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 3 dicembre 2001, relativi alla sicurezza generale dei prodotti”

La vicenda è stata segnalata anche all’ Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) per gli accertamenti di competenza, ed ai Nas.

Per maggiori informazioni:

Codici


Potrebbero interessarti anche


  • Paola Bosso

    Trovo utilissima la segnalazione in merito alla pericolosità dei lecca lecca Winx. Una riflessione.
    Noi genitori siamo principalmente degli educatori. Sarebbe bene controllare in prima persona ciò che i nostri figli chiedono, non solo per una questione di sicurezza, ma anche per un discorso di tipo morale ed educativo. Comprare un gadget solo perchè di moda, non lo considero un messaggio positivo da veicolare. Può piacere qualche cosa che anche ad altri piace, questo è normale, ma raramente si educa a scegliere in base a quella che realmente è il proprio gusto, il proprio volere, e la reale necessità. I bambini pensano che essere “normali” significa uniformarsi alla massa e perdono o imparano a nascondere, la loro prezziosissima “unicità”. A questo processo non arrivano da soli ma guidati da noi grandi, che per primi come modello, o per accondiscendenza, o sfinimento, trasmettiamo questo messaggio. Il mio può sembrare il solito discorso moralista. Personalmente penso che sia più importante essere che avere. Se i nostri figli impareranno a valutarsi al meglio come persone uniche, saranno molto più felici che non essendo come gli altri. Inoltre anche senza seguire tutte le mode del momento, avranno in termini materiali, sempre più di quanto altri loro coetanei, in altre parti del mondo, si immaginerebbero mai di possedere. Forse anche questo può sembrare moralistico, ma se tutti imparassimo a rispettarci di più e a godere del necessario, sicuramente il mondo può diventare un posto migliore in cui vivere.
    Grazie, Paola.

  • elena

    Trovo molto bello il commento di Paola e interessante la notizia.
    Volevo chiedere se per caso qualcuno non trovi altrettanto pericolosi i classici chupa chups, con lo stecco e la pallina da succhiare. Alla mia bimba è capitato di averne uno in bocca e cadere per terra mentre correva. Mi sono chiesta cosa sarebbe successo se il bastoncino le fosse finito in gola nella caduta… grazie ciao elena