Nidi in famiglia in Veneto


La Regione Veneto con la delibera n 674 del 18 marzo 2008 ha regolamentato il progetto sperimentale “NIDO IN FAMIGLIA” . Sono quasi un centinaio le famiglie venete che hanno chiesto di partecipare alla prima sperimentazione dei nidi a domicilio. Per presentare domanda c’è tempo sino al 31 maggio. “La nostra regione è stata una delle prime – spiega in una nota l’assessore alle Politiche sociali, Stefano Valdegamberi – a integrare l’offerta delle strutture destinate alla prima infanzia e dei nidi aziendali con una rete di servizi a domicilio. I cittadini veneti hanno dimostrato di apprezzare e di condividere le politiche adottate in questi anni a sostegno e a supporto della famiglia e soprattutto delle donne: le cento famiglie che vogliono partecipare alla sperimentazione dei nidi a domicilio confermano la bontà delle scelte che abbiamo fatto. I genitori sembrano così apprezzare un modello flessibile che permette di meglio conciliare i tempi del lavoro con i tempi della vita.”

Il nido in famiglia è una unità di offerta con funzioni educative, di cura e di socializzazione rivolta a un massimo di sei bambini con una età compresa tra zero e tre anni. Le abitazioni avranno naturalmente requisiti di grandissima qualità. Le famiglie potranno iscrivere i bambini nei nidi in famiglia utilizzando gli elenchi che saranno pubblicati a breve sul sito della Regione del Veneto. Le prime unità di offerta sperimentale saranno operative già nel prossimo mese di giugno. “Per le progettualità di accoglienza domiciliare alla prima infanzia – conclude Valdegamberi – il Consiglio regionale ha stanziato per il 2008 un milione di euro. La testimonianza concreta che il Veneto aiuta sempre la famiglia e la genitorialità sociale. L’obiettivo che dobbiamo adesso raggiungere è la copertura del 33 per cento dell’offerta dei servizi destinati alla prima infanzia come sottoscritto dalla Conferenza di Lisbona.”

Ulteriori informazioni:

Portale Veneto per la famiglia

Sito Venetosociale


Potrebbero interessarti anche