Forza mamme! Al lavoro! Massaggiare il bambino lo fa crescere!


E’ recentissima – 13 agosto 2008 – la nuova ricerca di Tiffany Field e colleghi del TRI – Touch Research Institut di Miami*, che dimostra per la prima volta come a seguito del quotidiano trattamento di massaggio al neonato, aumenti in maniera evidente il livello del “fattore di crescita insulino simile”, tecnicamente IGF-1, ormone che svolge un ruolo importantissimo nei processi di crescita del bambino promuovendo la proliferazione e la differenziazione cellulare delle cartilagini e dei muscoli. Lo studio è stato effettuato su 42 neonati pretermine di circa 34 settimane e mezzo, suddivisi in gruppo di trattamento e gruppo di controllo. A parità di introito calorico, solo dopo cinque giorni di rilevazioni, si è potuto constatare che il gruppo dei bambini massaggiati quotidianamente per 15 minuti al giorno registrava, rispetto al gruppo di controllo, un evidente aumento

– del peso

– dei livelli plasmatici di insulina

– dei livelli plasmatici di IGF-1 – fattore di crescita insulino simile.

Non è la prima volta che la ricerca scientifica arriva a dimostrare un aumento del peso nei neonati pretermine dopo soli pochi giorni di trattamento con il massaggio** ma fino ad ora la relazione di causa effetto si era focalizzata principalmente su un incremento dell’attività del nervo vago (importante nervo cranico che diramandosi più volte lungo il suo percorso dal cranio all’addome innerva tutti i visceri) a sua volta attivatore della motilità gastrica e conseguentemente di un migliore assorbimento dei nutrienti.

Con questo nuovo studio il panorama di ciò che la stimolazione tattile mette in movimento, si amplia coinvolgendo uno degli ormoni più importanti per lo sviluppo dell’organismo nel primo anno di vita.

Ma cosa significa in pratica per noi mamme tutto ciò? Forse che abbiamo ancora bisogno che qualcuno ci dimostri ciò che istintivamente sappiamo molto bene perché l’abbiamo osservato e constatato di generazione in generazione e cioè che i nostri bambini crescono meglio e più sereni se con una certa regolarità massaggiamo il loro piccolo corpo con amore, gioia e partecipazione?

Sì, in qualche modo è così. Io penso che se la scienza piano piano ci conferma, con la sua prospettiva e il suo linguaggio, che ciò che noi sappiamo essere buono ha di fatto delle significative implicazioni biochimiche misurabili, il nostro convincimento si fa più solido, la nostra motivazione più radicata e la nostra pratica più regolare e duratura. Come dire, nutrire il proprio cucciolo fa parte di un comportamento istintivo di conservazione della specie e sulla base di questo comportamento istintivo agisce poi il pensiero razionale del genitore che sceglie, consapevolmente e sulla base di informazioni acquisite, ciò che ha imparato essere meglio per la salute del proprio bimbo/a.

Allo stesso modo, prendere in braccio, massaggiare, coccolare, cullare il proprio cucciolo rappresentano risposte in larga misura biologiche attivate da quelle particolari caratteristiche del neonato che con il pianto, l’odore, i vocalizzi attrae magneticamente chi si prende cura di lui. E’ un comportamento istintivo nella stragrande maggioranza dei mammiferi. Ma oggi, grazie alla ricerca scientifica che mette in luce ciò che accade biologicamente nel corpo del neonato quando mettiamo in atto questi nostri comportamenti istintivi, possiamo rinforzare consapevolmente questa tendenza della nostra specie selezionando, attraverso una replicazione di determinati gesti, proprio quei comportamenti a maggiore valore aggiunto che sembrano garantire ai nostri figli, e quindi alla nostra specie, uno sviluppo più pieno e armonico.

Insomma, concludo con uno slogan un po’ provocatorio ma ovviamente scherzoso. Non troppo però…Forza mamme! Al lavoro! Più massaggi gioiosi e meno omogeneizzati industriali per veder crescere i nostri bimbi sani e muscolosi!

Insulin and Insulin-Like Growth Factor-1 Increased in Preterm Neonates Following Massage Therapy – Field T, Diego M, Hernandez-Reif M, Dieter JN, Kumar AM, Schanberg S, Kuhn C – J Dev Behav Pediatr. 2008 Aug 13

—-

* La Dr.ssa Tiffany Field, Ph.D., è il Direttore dell’Istituto di Ricerca sul Tatto attivo dal 1982 presso la Scuola di Medicina di Miami (Florida). L’Istituto studia tutto ciò che concerne l’esperienza tattile e le sue applicazioni nel campo delle scienze in generale e della medicina in particolare. La Dr.ssa Field è un vera autorità nel campo della ricerca sui benefici del “tocco” e da molti anni si dedica allo studio scientifico del massaggio infantile così come viene praticato all’interno di varie culture.

Si tratta pertanto di un’autorevolissima fonte di informazioni serie e aggiornate sull’argomento.

** Vagal activity, gastric motility, and weight gain in massaged preterm neonates – J Pediatr. 2005 Luglio;147(1):50-5.

Preterm infant massage elicits consistent increases in vagal activity and gastric motility that are associated with greater weight gain – Acta Paediatr. 2007 Nov;96(11):1588-91.

Massage therapy by mothers and trained professionals enhances weight gain in preterm infants – Early Hum Dev. 2002 Apr;67(1-2):37-45


Potrebbero interessarti anche