Nessun nesso tra vaccini con conservanti a base di mercurio e danni neuropsicologici


Questi sono stati sottoposti a test per indagare le abilità di memoria, di attenzione, di apprendimento, la manualità, le capacità di linguaggio, quelle visuo-spaziali e le capacità motorie.

Dai risultati è emerso che il nesso tra danni neuropsicologici e la vaccinazione è inconsistente: i test dei 967 bambini che nel primo anno di vita avevano ricevuto una dose più elevata di tiomersale pari a 137,5 mcg hanno raggiunto un risultato di poco inferiore solo in un test che misura la velocità motoria e di elaborazione delle informazioni e in una prova del linguaggio, a differenza dei 706 bimbi che ne avevano assunto quantità minori (62,5 mcg).


Potrebbero interessarti anche