Troppe proteine nel latte, neonati a rischio obesità


Uno studio internazionale – diretto da Berthold Koletzko dell’Università di Monaco di Baviera e pubblicato dall’ American Journal of Clinical Nutrition – che ha visto coinvolti 1000 bambini e al quale ha preso parte anche l’Italia, rivela che i bebè nutriti con latte formulato ad alto contenuto proteico a due anni avrebbero un peso maggiore rispetto ai coetanei allattati al seno, e un maggior rischio di obesità.

I neonati coinvolti nella ricerca sono stati divisi in tre gruppi: i bimbi allattati al seno per un anno, quelli nutriti con latte artificiale ad alta concentrazione di proteine (3-4 grammi per 10 kilocalorie), infine i piccoli nutriti con formule a ridotto contenuto proteico (2 grammi per 100 kilocalorie).

I bambini nutriti con latte ad alta concentrazione di proteine compiuti due anni risultano avere un peso maggiore (ma un’altezza simile) ai coetanei allattati al seno, il che – secondo i pediatri – costituirebbe un importante fattore di rischio di sovrappeso negli anni successivi.

Secondo questa ricerca, quindi, i neonati non allattati al seno sembrerebbero “programmati per diventare grassi” a causa del contenuto proteico del latte formulato.

Tuttavia, si tratterebbe di un problema facilmente risolvibile attraverso la riduzione di tale apporto nell’allattamento artificiale.

Fonte: Tiscali Donna


Potrebbero interessarti anche