Felicità ereditaria?


Gli ormoni e le sostanze chimiche attivate da stati mentali come felicità, allegria, serenità, tristezza, paura, ansia e depressione colpiscono oviciti e spermatozoi, modificandone il patrimonio.

Secondo questa teoria, insieme al colore degli occhi e a tutte le caratteristiche fisiche, ai nostri figli possiamo trasmettere anche la tendenza al buonumore e alla serenità o, viceversa, al pessimismo e alla depressione, “trascrivendola” all’interno del loro patrimonio genetico.

A tale patrimonio, naturalmente, si sommerà poi l’effetto del comportamento dei genitori, ma la scoperta che il loro atteggiamento mentale cominci a influire già prima del concepimento è un dato molto interessante e importante nello studio del comportamento umano.

Fonte: Bimbinsalute.it


Potrebbero interessarti anche