Piemonte: presto il Garante regionale per l’Infanzia


”Il Garante per Infanzia regionale – spiegano Cotto e Pozzi – che lavorera’ in sintonia con il Garante nazionale, sara’ al fianco delle istituzioni locali, dei servizi sociali e del Tribunale per i minorenni contro gli abusi fisici e psicologici che i minori subiscono nei contesti apparentemente piu’ evoluti e che spesso si consumano nell’indifferenza generale”.

Tra le molte funzioni del Garante per l’infanzia e l’adolescenza figurano:

– la vigilanza sui fenomeni di esclusione sociale, di discriminazione dei bambini e degli adolescenti, con particolare attenzione agli ambienti esterni alla famiglia e in merito al fenomeni dei minori scomparsi;

– la segnalazione ai servizi sociali e all’autorita’ giudiziaria di situazioni che richiedono interventi immediati, e l’accoglienza di segnalazioni provenienti da scuole, associazioni ed enti;

– l’offerta di informazioni sulla modalita’ di tutela dei diritti, anche attraverso una linea telefonica, e la promozione e realizzazione di servizi di informazione destinati all’infanzia;

– l’elaborazione di pareri e formule proposte su richiesta degli organi regionali;

– la verifica, in collaborazione con il Corecom, della programmazione radiotelevisiva e della comunicazione a mezzo stampa, segnalando alle autorita’ delle comunicazioni eventuali trasgressioni.

Fonte: Asca


Potrebbero interessarti anche