Virus, pandemie e riduzione demografica mondiale


Di certo Ivachov dice le cose come stanno, senza peli sulla lingua!

Il virus dell’influenza A è stato creato artificialmente per ridurre la popolazione mondiale. E’ quanto dichiarato dall’ ex capo del Dipartimento di cooperazione militare internazionale del Ministero della Difesa della Federazione Russa, nonché Presidente dell’Accademia dei problemi geopolitici.

“Dal mio punto di vista, il grande risalto dato alla questione del nucleare distoglie l’opinione pubblica dalla principale minaccia, ovvero le epidemie”, dichiara Ivachov in un’intervista rilasciata a RIA Novosti [Agenzia d’informazione russa, n.d.t.].

E’ sua opinione che le principali epidemie degli ultimi anni siano state create in laboratorio. “I medici militari detengono la formula dalla polmonite atipica, che ha dato origine al virus. Anche l’influenza aviaria è nata in laboratorio”, aggiunge.

“A quanto sostengono gli Stati Uniti, di qui al 2015 saremo 3 miliardi “di troppo” sulla Terra, destinata al sovrappopolamento. L”attivazione’ di virus suscettibili di determinare stermini di massa rappresenta una strategia globale per ridurre la popolazione del nostro pianeta”, conclude l’esperto.

Articolo tratto da Rian Novosti.ru

Traduzione di Beatrice Cerrai


Potrebbero interessarti anche

Una replica a “Virus, pandemie e riduzione demografica mondiale”

  1. Silva Lucilla Coppola ha detto:

    ….sono basita da quanto letto.
    Ma in che realtà viviamo e chi sono coloro che gestiscono le vite umane con ruoli da “burattinaio”??

    troppo il dolore per un ipotesi come questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.