Il Fatebenefratelli di Erba Ospedale Amico dei Bambini

“L’iniziativa Ospedale Amico dei Bambini – dichiara il presidente dell’Unicef Italia Vincenzo Spadafora – è stata lanciata nel 1992 al fine di assicurare che tutti gli ospedali accolgano nel miglior modo possibile i neonati, diventando centri di promozione e sostegno per l’allattamento al seno”.

Dal lancio dell’iniziativa a oggi più di 20 mila ospedali in 156 Paesi in via di Sviluppo e industrializzati hanno ottenuto tale riconoscimento e si è potuto constatare un aumentato del numero di donne che allattano al seno e il miglioramento dello stato di salute dell’infanzia.

Per diventare ‘Ospedale Amico dei Bambini’ una struttura sanitaria deve applicare le dieci norme specifiche Unicef/Oms che prevedono di non accettare campioni gratuiti o a buon mercato di surrogati al latte materno, non usare biberon, di promuovere la formazione di tutto il personale, di effettuare il rooming-in, ovvero la sistemazione del bambino nella stessa stanza della madre 24 ore su 24 e un’informazione corretta alle madri per incoraggiarle ad allattare esclusivamente al seno almeno per i primi sei mesi di vita del neonato.

Fonte: Radiovaticana.org


Potrebbero interessarti anche