Professione Papà: un papà che insegna a diventare… papà

Valorizzando il ruolo educativo del padre, nell’interazione (e differenziazione) con la figura materna, disvelandone l’universo emotivo e consolidandone e accrescendone le capacità pratiche nella gestione e nella cura dei figli.

L’Associazione è volta altresì a diffondere:

– una cultura della genitorialità basata sulle nuove esigenze educative che pongono i genitori in accesa concorrenza con altri agenti educativi quali la scuola, il gruppo dei pari, i mass-media, la società in genere, imponendo la costante ricerca di strategie alternative per affermare e valorizzare un ruolo educativo basato sull’autorevolezza e non sull’autorità, sull’affettività e non sul consumismo, sulla valorizzazione delle regole e non sul permissivismo.

– una cultura della bi-genitorialità, intesa come modello educativo congiunto e condiviso tra i due genitori, che sia in grado di oltrepassare i confini della famiglia unita o separata, che possa dare garanzie di un supporto attento, affidabile e duraturo ai figli, che sia frutto di un continuo confronto e di una reciproca legittimazione della figura genitoriale e sia capace di evidenziare l’importanza dell’interscambiabilità dei ruoli educativi, creando le condizioni per un sereno e libero esercizio dei rispettivi ruoli affettivi.

– una cultura della gestione della separazione tra coniugi che ponga al centro di ogni decisione inerente la riorganizzazione familiare il bene dei figli, il loro diritto di poter liberamente amare entrambi i genitori, il loro bisogno di poter conoscere e riconoscersi nelle radici familiari sia materne sia paterne, il dovere-diritto di entrambi i genitori di poter esercitare il proprio ruolo genitoriale e la libertà dei nonni di poter svolgere il proprio ruolo affettivo.

Tutto ciò attraverso attività di consulenza e formazione per futuri papà che

– vogliano avvicinarsi all’esperienza della nascita di un figlio acquisendo le informazioni e le capacità pratiche necessarie.

– intendano risolvere problematiche inerenti l’esperienza genitoriale o relative a problemi educativi o formativi dei figli.

– si trovino ad affrontare un percorso di riorganizzazione familiare a seguito di separazione dal coniuge.

– necessitino di attività di Mediazione Familiare qualora ambedue i coniugi che hanno deciso di affrontare una separazione desiderino riorganizzare la propria famiglia seguendo un iter stragiudiziale.

Assolutamente originale la proposta – e organizzazione – di corsi per neopapà, per parlare fra uomini, dell’emozione di diventare papà, di come saper essere un valido e premuroso sostegno per la futura mamma, dell’emozione di toccare il proprio piccolo, di come diventare un papà capace di prendersi cura del nuovo nato (per info clicca qui).

E poi articoli, scritti dallo stesso Federico, in cui si affrontano i luoghi comuni legati alla paternità o ancora la – triste – realtà dei padri assenti… letture interessanti che trovano seguito anche sul blog di Professione Papà.

L’Associazione opera a Genova. Ecco i contatti:

Federico Ghiglione

Professione Papà

info@professionepapa.it

cell. 39.335.8025588


Potrebbero interessarti anche