G20: fondi in aiuto di donne e bambini insufficienti


L’annuncio e’ arrivato da Huntsville, ed a farlo e’ stato il premier canadese Stephen Harper, spiegando che dai leader del G8 e’ arrivato l’impegno a versare una somma pari a 5 miliardi, mentre altri 2,3 miliardi sono stati promessi da Nuova Zelanda, Norvegia e dalla ‘Bill and Melinda Gates Foundation’.

“Si tratta di un impegno storico”, ha sottolineato Harper, ricordando come le donne “nei Paesi in via di sviluppo non dovranno piu’ soffrire e morire per cause legate alla gravidanza o al parto”.

Critiche sono pero’ arrivate dalle organizzazioni umanitarie secondo le quali la somma promessa e’ di gran lunga inferiore a quella richiesta dalle organizzazioni internazionali, che volevano destinare 24 miliardi al miglioramento delle condizioni di salute delle donne e dei bambini. Per Robert Fox, di Oxfam, la somma da destinare alla salute materna “e’ inferiore alle nostre previsioni piu’ pessimistiche”.

Fonte: Padovanews.it


Potrebbero interessarti anche