Dislessia: appello per l’approvazione immediata della legge su dislessia-DSA

Dopo 10 anni di lunga attesa è stata recentemente approvata alla Camera, all’unanimità, la legge di tutela degli studenti con DSA – Disturbi Specifici di Apprendimento quali dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia – ora al vaglio del Senato per l’approvazione definitiva.

Per tutti i genitori di bambini e ragazzi DSA è un importante traguardo ma non possiamo ancora esultare.

Basterebbe la modifica anche di una sola virgola per rimettere tutto in discussione e riprendere il rimpallo parlamentare, anche all’infinito.

Funziona così in Italia ma di mezzo, in questo caso, c’è qualcosa dal valore inestimabile: c’è il futuro di tanti bambini e ragazzi intelligenti che non riescono a leggere, scrivere ed operare con i numeri con la stessa naturalezza dei loro compagni.

Per apprendere e mettere in campo tutte le loro capacità hanno solo bisogno di modalità didattiche diverse, capaci di bypassare le difficoltà strumentali.

Spesso invece, incompresi, tacciati di stupidità e pigrizia, derisi dai compagni e lasciati ai margini, perdono ogni motivazione allo studio e scivolano nell’insuccesso scolastico che ben presto si riversa negativamente in ambito personale, sociale e relazionale.

Attendiamo quanto prima l’approvazione definitiva di questa legge che riconosce non solo la particolarità dei bisogni educativi degli studenti DSA, ma anche la necessità di una diagnosi precoce, il diritto all’utilizzo degli strumenti compensativi e ad una didattica flessibile mirata alle esigenze di questi ragazzi.

Molti di essi, nel frattempo, sono o stanno diventando adulti, con un vissuto scolastico penalizzante, privo di adeguata tutela.

Allora invitiamo i senatori, che stanno discutendo il testo di legge, ad ascoltare le nostre storie che parlano di sofferenze, di lotte quotidiane, di abbandoni scolastici, di traumi familiari, di vite spezzate…

Venite a conoscere i nostri figli: capirete le loro reali difficoltà, la loro incredibile fatica, il loro massimo impegno…capirete quanto pesante è il carico emotivo e quanto impegno è richiesto alla famiglia per seguirli nelle attività scolastiche.

E soprattutto vi stupirete nello scoprire quanto sono intelligenti, intuitivi, sensibili, creativi ed addirittura geniali.

Quello che chiediamo è un rapido passaggio al Senato, senza intoppi e senza riserve, nonostante i limiti e le carenze di una legge che, dopo 10 anni di discussioni, avrebbe potuto essere decisamente migliore.

Ma la posta in gioco è troppo importante: è il destino di tanti bambini e ragazzi intelligenti e troppo spesso incompresi.

Non lasciate che diventino adulti in un mondo a loro così crudelmente ostile.

APPROVATE LA LEGGE, SUBITO!

Per saperne di più sull’argomento leggi Sistema attentivo-esecutivo e la lettura di Francesco Benso (Il leone verde Edizioni)

Fonte: Finanza in Chiaro.it


Potrebbero interessarti anche