Mamme in radio: la web radio che aiuta le mamme


È l’idea di Elena Salomoni, una mamma milanese che, dopo averla vissuta in prima persona, ha pensato di creare una web radio per offrire consigli e il conforto di una voce amica, perché altre donne non dovessero affrontare la stessa esperienza.

«In occasione della nascita di mio figlio mi sono capitate una serie di sfortune – racconta – così due settimane dopo il parto mi sono ritrovata sola, con i punti del cesareo dolenti, un inverno piovoso e mio figlio che non dormiva mai! Avevo bisogno di assistenza ma non potevo permettermela. Morale: dopo 1 mese e mezzo ero in piena crisi post-parto».

Da qui il pensiero che sarebbe stato bello avere una radio dedicata solo alle mamme che le facesse compagnia e offrisse anche l’opportunità di chiedere il parere di un esperto, magari in tempo reale. All’inizio il progetto sembrava troppo impegnativo, ottenere una frequenza radiofonica era troppo complesso e costoso, ma con l’aiuto della rete e della neonatologa Ilaria Stucchi Elena ha poi sentito di potercela fare.

«Ho capito che dovevo indirizzarmi su una web radio, ma a quel punto era necessario l’appoggio di un sito e, anche quelli che trovavo interessanti, non offrivano ciò che avevo in mente – prosegue Elena -: informazioni dettagliate e realistiche per le neomamme».

In effetti se l’offerta di corsi pre-parto è ormai ricca, quello che manca sono corsi post-parto. Ora che non ci sono più mamme e nonne sempre pronte ad offrire i loro consigli e il loro aiuto, spesso prendersi cura del proprio figlio appena nato può sembrare un’impresa impossibile.

Così, dopo un anno di lavoro, a ottobre 2009 è nato Mammeinradio (www.mammeinradio.it) e, all’inizio di quest’anno, hanno preso il via le trasmissioni radiofoniche.

Per ora il palinsesto è limitato, un’ora di diretta la settimana, nella quale si susseguono quattro rubriche: «gravidanza», «post-parto», «ieri e oggi», dedicata ai saperi delle nonne, e «buono a sapersi», che offre informazioni utili sugli aspetti pratici e burocratici.

Tutte le puntate sono poi disponibili sul sito insieme a oltre 150 video.

Fonte: Gravidanzaweb.it


Potrebbero interessarti anche