Alimentare: ingannevole la pubblicità del Nesquik


Nel messaggio pubblicitario in questione si legge: “A pranzo mangi gli spinaci per diventare più forte? Bravo! Per la colazione ti consigliamo Nesquik Plus, che è ricco di calcio e di vitamine: crescerai diventerai straforte!’; “Lo sapevi che le vitamine, il calcio e la folacina ti fanno bene e le trovi tutte dentro Nesquik Plus? Con Nesquik tutto è possibile: le cose buone fanno anche bene!”

E’ chiaro che gli slogan di presentazione del prodotto inducono il consumatore a ritenere che grazie a Nesquik Plus è possibile sentirsi più forti ed energici; se consideriamo che il prodotto è dedicato specificamente ai bambini, tali slogan hanno ancora più efficacia nei confronti di un pubblico così suggestionabile, tanto da provocare la convinzione che il consumo del prodotto in questione faccia crescere e diventare “straforti’.

Si ritiene, quindi, che non appare corretto nei confronti dei destinatari dei messaggi pubblicitari vantare qualità del prodotto con termini assolutamente generici (“con Nesquik tutto è possibile’; “diventerai straforte’; “le cose buone fanno anche bene!’).

Ed ancora, sempre sul sito web, nello specificare le proprietà dei componenti del Nesquik Plus, si legge: “le vitamine del gruppo B trasformano gli alimenti in energia mentre le vitamine C ed E hanno proprietà antiossidanti: il calcio fortifica le ossa e i denti; la folacina favorisce la produzione di nuove cellule’.

Sulla base di tali informazioni, il prodotto pare possedere caratteristiche salutari, tuttavia, non è possibile evincere dati concreti che confermino le proprietà vantate. Tanto più che, l’alto contenuto calorico di Nesquik Plus non consente di sponsorizzarlo quale prodotto da consumare quotidianamente.

A riguardo, il d.lgs.109/92 ha stabilito che sia le etichette che le altre pubblicità relative ai prodotti alimentari non devono:

-indurre in errore l’acquirente sulle caratteristiche del prodotto alimentare;

-attribuire al prodotto alimentare effetti o proprietà’ che non possiede;

-suggerire che il prodotto alimentare possiede caratteristiche particolari, quando tutti i prodotti alimentari analoghi possiedono caratteristiche identiche.

Per tali motivi il Codacons, attraverso il proprio dipartimento per il controllo delle pubblicità alimentari (COPALCONS), ha chiesto a Nestlè di fornire tutta la documentazione tecnica relativa alle proprietà benefiche del prodotto indicate nel messaggio pubblicitario.

Fonte: Info@Consumatori


Potrebbero interessarti anche


  • Teresa

    Se consumato quotidianamente può agitare il bambino?