Michelle Obama pro allattamento materno contro l’obesità infantile

Michelle Obama ha lanciato una campagna a favore dell’allattamento al seno, come priamaria forma di prevenzione dell’obesità in età pediatrica e adulta.

E’ ormai acclarato dalla ricerca scientifica che i bambini nutriti al seno abbiano una minor percentuale di rischio di diventare adulti obesi. Per questo la campagna anti obesità “Let’s Move“, giunta al suo secondo anno, è interamente incentrata sulla promozione del latte materno.

I toni della First Lady sono pacati, senza alcun invito perentorio. L’allattamento al seno è – afferma – una scelta personale. Dovere del governo è far sì che questa diventi una scelta più semplice da compiere.

Per questo motivo anche negli Stati Uniti agli ospedali con un occhio di riguardo verso l’allattamento al seno verrà assegnata l’etichetta di “baby freindly“, amici dei bambini. In modo tale che sia noto a tutti come nelle strutture designate si incentivi la vicinanza tra madre e bambino, grazie – ad esempio – al rooming-in, per il miglior avvio dell’allattamento.

Ulteriore step la possibilità di dedurre dalle tasse le spese per l’acquisto di tiralatte, per far sì cha anche le mamme rientrate al lavoro possano continuare a nutrire i propri bambini con l’alimento materno.

Infine l’incentivazione alla creazione di aree ad hoc per le mamme che vogliano allattare in pubblico, con spazi realizzati a misura di mamma e bebè – una versione statunitense dei  baby pit stop di recente lancio qui in Italia!

Qui puoi trovare l’articolo completo in inglese.


Potrebbero interessarti anche