Pannolini lavabili e Bebè a costo zero nel kit per i nuovi nati del Comune di Valdisotto

È un benvenuto speciale quello che l’amministrazione comunale di Valdisotto riserva a tutti i bimbi che nascono nel suo territorio.

Per il secondo anno consecutivo, questo Comune virtuoso accoglie i nuovi nati con un cofanetto che contiene un kit di pannolini lavabili, salviette biodegradabili, l’opuscolo Nati per Leggere e la guida al consumo critico per future mamme e neogenitori, Bebè a costo zero (Il leone verde Edizioni, 2008).

Ricordiamo che i pannolini lavabili rappresentano un’alternativa molto valida agli usa e getta, sia per quanto riguarda il benessere della cute delicata del bambino, sia in termini di risparmio famigliare e di rispetto dell’ambiente. Per questo motivo sono in crescita le amministrazioni pubbliche che promuovono la diffusione dei pannolini in stoffa, cercando così di arginare il problema dello smaltimento dei rifiuti e dell’inquinamento ambientale legato agli usa e getta.

La guida Bebè a costo zero ben si accompagna ai kit prova di lavabili, poiché tra i vari argomenti affrontati, dedica un intero capitolo all’argomento “cambio” e offre informazioni e suggerimenti pratici per chi desidera cimentarsi con questa alternativa. Il volume contiene inoltre numerose testimonianze di mamme che hanno usato i lavabili e gli indirizzi di siti e forum dove, chi è interessato, potrà approfondire l’argomento.

Quello di Valdisotto è il secondo Comune in provincia di Sondrio a portare avanti il bel progetto Benvenuto tra noi, inaugurato dall’amministrazione di Albosaggia per iniziativa di Elena Farina, assessore alle politiche femminili e all’infanzia, e mamma di due bambine. Anche i neogenitori di Albosaggia, alla nascita del bebè ricevono una copia di Bebè a costo zero e dei pannolini di stoffa.

Bebè a costo zero, infine, anche per i piccoli nati in quel di Chiuro, dove il Comune omaggia i nuovi nati della tessera della biblioteca e i genitori della guida al consumo critico che offre tante dritte per salvarsi dal caro-bebè e rispondere al meglio ai bisogni del bambino.

Giorgia Cozza


Potrebbero interessarti anche