L’obesità in gravidanza nuoce alla futura fertilità delle bambine

Che l’obesità in gravidanza non sia una condizione consigliabile già si sapeva.

Il forte sovrappeso durante i nove mesi può far incorrere la futura mamma in patologie serie, dal diabete gravidico a complicanze molto dannose per la salude del feto.

Da una ricerca svolta dall’Università di Yale risulterebbe che l’obesità della mamma investirebbe la futura fertilità delle bambine.

Lo studio, basato sostanzialmente sull’osservazione dei topi, metterebbe in evidenza che il grave sovrappeso durante l’attesa influirebbe sulla produzione di un importante ormone, la grelina, presente in quantità esigue nella donna obesa.

Ebbene, dalla ricerca sembrerebbe che livelli molto bassi di questo ormone determinerebbero problemi di fertilità nelle femmine, o meglio nelle bambine nate da mamme obese, compromettendo lo svuluppo dell’utero delle figlie.

Dallo studio sembrerebbe, inoltre, che i figli nati da madri in grave sovrappeso risultino più piccoli e sottopeso.

Per approfondire il discorso leggi l’articolo originale.


Potrebbero interessarti anche