Bambini: il pediatra dice no alle medicine inutili

E’ fisiologico che, nei primi anni di vita, i bambini si ammalino spesso, specie durante la stagione fredda, e con la frequenza del nido e dell’asilo.

Lo dicono i pediatri stessi: ammalarsi di frequente permette al bambino di costruirsi il bagaglio immunologico che ne rafforzi in modo naturale l’organismo, tanto da renderlo sempre meno preda degli attacchi virali.

I medici inoltre insistono su un altro punto essenziale: inutile somministrare medicine quando non ve ne è effettiva necessità.

Nella gran parte dei casi i bambini che frequentano la comunità di coetanei sono vittima di infezioni virali, che non richiedono l’assunzione di medicine specifiche. I pediatri non smetteranno mai di raccomandarsi di non dare sistematicamente antibiotici ai bambini febbricitanti e con malattie da raffreddamento.

Cattiva abitudine che non soltanto si rivela inutile nel caso di patologie virali, ma che soprattutto tende a indebolire la normale risposta immunitaria dell’organismo del piccolo.

E’ bene, invece, attuare “strategiealternative, optando per rimedi naturali e metodi preventivi quali l’assunzione di maggiori quantitativi di frutta e verdura e lo svolgimento di attività all’aria aperta.

Non ultimo un richiamo alla pazienza: il malanno deve fare il suo corso naturale, senza medicine miracolose che promettano guarigioni lampo. Quindi riposo, e riammissione in comunità solo quando il bambino è perfettamente ristabilito.

Per leggere l’articolo originale clicca qui.


Potrebbero interessarti anche