Le carte tattili, riciclate per i giochi dei nostri bambini

Le carte tattili sono un gioco divertente per i bambini e possono essere usate per vari scopi:

Per i bambini più piccoli sono un ottimo strumento di stimolazione sensoriale

Per i bambini più grandi possono essere carte da collezionare, da scambiare, da personalizzare, strumenti per costruire delle storie, eccetera.

Le mamme e i papà in questo progetto possono farsi aiutare dai loro bambini.

Potete scegliere un tema unico o lasciare spazio alla fantasia.

Potete scegliere diverse tipologie di materiali, l’importante è porre l’accetto su un solo stimolo alla volta.

Cosa intendo dire: perché lo stimolo tattile sia quello maggiormente potenziato in questo gioco occorrerà che l’attenzione del bambino venga attratta dalla consistenza dei materiali più che dai colori. Per questo, volendo, potete utilizzare anche oggetti di uno stesso colore ma di tipologia diversa.

Le carte che vedete qui hanno colori diversi ma la discriminante tattile è così forte che i bambini che le hanno utilizzate non hanno fatto caso ai colori.

Per realizzare queste carte tattili sono partita da una base di cartone.

Il cartone utilizzato è stato ricavato da vecchi scatoloni.

Ho tagliato delle strisce di cartone a misura (10 x 5 cm circa). Anche in questo caso non ho dipinto il cartone di base perché non volevo creare una forte stimolazione visiva, ma voi potete tranquillamente dipingere con dei colori acrilici.

Nel caso in cui dipingiate il cartone, ricordatevi di lasciare asciugare bene prima di procedere ad incollare i diversi materiali.

Ora passate alla scelta dei materiali da utilizzare per personalizzare le carte.

Come potete vedere io ho scelto materiali che avevo in casa; alcuni sono animaletti di legno adesivi, che potete trovare in qualsiasi negozio di bricolage, così come lo specchietto e il cuore in pannolenci.

Per il sole ho utilizzato una vecchia spugnetta per il viso, lavata e sterilizzata, che dà morbidezza ma anche un minimo di resistenza al tatto.

Per i raggi del sole invece ho utilizzato del cartoncino ondulato, tagliato in piccole striscioline e incollato con la colla a caldo; stesso materiale utilizzato per fare la bocca e il naso.

Gli occhi sono stati disegnati su un cartoncino, colorati ed incollati con la colla a caldo.

Per il laghetto, ho utilizzato delle carta veline blu a fare da contorno allo specchietto.

Tutto è stato incollato con la colla a caldo.

L’arcobaleno invece è fatto di tante strisce colorate, di diversi tessuti e materiali: spugna ruvida per piatti, cartoncino ondulato, filo di stoffa, carta vellutata adesiva, alluminio, eccetera.

La carta che raffigura il prato è fatta da carta vellutata adesiva, di colore verde. Ho tagliato una striscia alta circa due centimetri; nella parte superiore ho effettuato dei piccoli tagli, a zig zag, per simulare i fili d’erba.

Tutti i materiali utilizzati sono di riciclo, in quanto la carta ondulata, quella vellulata, quella lucida sono dei resti di altre lavorazioni; gli animaletti di legno fanno parte dei materiali che utilizzo per la scuola, ma voi potete sostituirli con animaletti di cartone, di plastica, di stoffa, di legno che costruite e decorate da soli con materiali di riciclo, oppure sostituire gli animali con altri oggetti di riciclo e creare carte di tipologia diversa.

L’importante è tenere sempre presente il contrasto tattile: duro-morbido; ruvido-liscio.

Io ho preferisco utilizzare la colla a caldo, ma anche la colla vinilica è efficace in questo caso.

Ultima nota: la carta in tutte le sue fattispecie (cartone ondulato, cartoncino, carta vellutata) è un materiale molto duttile che può essere usato in diversi modi.

Non dimenticate inoltre che il cartone è un materiale molto resistente, tanto da essere usato persino nella costruzione di mobili.

Il riciclo creativo di carta e cartone contribuisce alla riduzione della produzione di carta, con la conseguente riduzione dell’abbattimento di alberi e di foreste.

Io consiglio sempre di acquistare carta riciclata, ecologica, proprio in nome del rispetto e della tutela ambientale.

La carta che avete in casa, ad esempio i fogli A4 stampati da un solo lato (ma anche i fogli di carta in genere utilizzati da un solo lato) può essere utile in mille modi, ad esempio per creare dei block notes e persino delle agende personalizzate.

Avremmo modo di parlarne in questa rubrica.

Per ora vi auguro buon lavoro e buon divertimento.

Letizia Mogetta


Potrebbero interessarti anche


  • Sonia

    Con questa tecnica, a scuola ho creato la tombola tattile. I bambini ci giocano spesso, sia quelli di 3 che quelli di 5 anni.

  • carmela damelio

    salve ho un bimbetto dolcissimo autistico vorrei qualche idea per creare giochi tattili