Depressione in gravidanza e post partum: nuovi fattori scatenanti

La depressione in gravidanza e post partum è un fenomeno molto diffuso in Italia, e secondo le stime del SIGO se la futura mamma ha meno di vent’anni è ancora più esposta.

Tra le cause scatenanti la depressione un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università della North Carolina annovera storie pregresse di disturbi alimentari, violenze fisiche e abusi sessuali.

Lo studio statunitense è stato condotto su un campione di 158 neo mamme in cura per la depressione. Un terzo di esse aveva sofferto in passato di disordini alimentari, o subito violenze e abusi di natura sessuale.

Secondo i ricercatori la gravidanza e il puerperio sono fasi molto delicate della vita di una donna, nelle quali possono tornare in superficie vecchi dolori e antiche sofferenze.

Importante saper riconoscere e curare per tempo la depressione post partum, anche alla luce della storia psicologica della futura e neo mamma. Il profondo malessere psicologico in cui versa la donna può avere conseguenze sensibili sullo sviluppo psicofisico del bambino.

Un disturbo alimentare in atto nella madre durante la prima infanzia del figlio lo espone al rischio di sviluppare lui stesso, successivamente, il medesimo disordine.

Per approfondire leggi l’articolo de La Stampa.it.


Potrebbero interessarti anche