Giocattoli riciclati: il trenino della fantasia

Oggi voglio presentarvi un gioco costruito con solo materiale di recupero.
Si tratta del Trenino della Fantasia, realizzato con :

Stecchi di gelato
Tappi di plastica (delle bottiglie di vino)
Tappi di plastica (delle bottiglie di acqua)
Fili metallici rivestiti (potete utilizzare quelli che trovate nelle confezioni di sacchetti di plastica da congelatore)
Colla a caldo
Pupazzetti e oggetti vari (trovati nelle patatine, negli ovetti, nelle uova di Pasqua).

Per ogni vagone di questo treno vi occorrono:

4 tappi delle bottiglie di acqua, due tappi di plastica (non sughero) delle bottiglie di vino e 2 stecchi di gelato.

(La foto che vedete manca di un particolare, i tappi che avranno funzione di ruote, perché in questa fase di creatività i miei nipoti hanno usato i tappi delle bottiglie di acqua per creare oggetti diversi, ma volevo mostrarvi il senso di questo progetto).

La prima operazione da fare è quella di incollare, con la colla a caldo, i tappi di plastica delle bottiglie d’acqua ai due estremi dei tappi lunghi delle bottiglie di vino.

Se avete più tempo, o semplicemente volete far camminare il trenino, forate tutti i tappi e inserite in quelli lunghi (delle bottiglie di vino) un fil di ferro che farete passare nei tappi delle bottiglie d’acqua e che richiuderete con una piccola chiocciola.

In questo modo le ruote (cioè i tappi di plastica delle bottiglie di acqua) gireranno come in un vero treno, e i tappi lunghi diverranno a tutti gli effetti gli assi dell’intero vagone.

Ora disponete gli assi e le ruote appena create ad una distanza di 3 centimetri uno dall’altro.

Procedete quindi, sempre con la colla a caldo ad attaccare gli stecchi di gelato, sopra questi assi. Fate asciugare alcuni secondi, facendo una lieve pressione, affinché gli stecchi aderiscano agli assi.

Ora attaccate, sempre con la colla a caldo, sopra al vagone i personaggi che avete scelto.

Io li ho attaccati proprio al centro, ma nessuno vi vieta di metterli in posizioni diverse.

Terminata questa operazione prendete il filo metallico rivestito e attaccatelo, sempre con la colla a caldo sopra gli stecchi, collegando così la parte posteriore del primo vagone con la parte anteriore del secondo.

Così facendo avrete creato un vero e proprio trenino.

Nell’attaccare il filo metallico, che congiunge i vagone, dovete esercitare una lieve pressione finchè la colla sarà ancora calda, per facilitare la presa.

Mi raccomando, in questa operazione, per evitare di brucarvi, cercate di utilizzare qualcosa come un cucchiaino per fare pressione, senza toccare direttamente la colla rovente.

Come sempre, spero che vi piaccia. Se avete dubbi, curiosità, o altro fatemelo sapere.

Letizia Mogetta


Potrebbero interessarti anche