Parto in casa, lo consigliano anche i ginecologi!

In Gran Bretagna i ginecologi lanciano un appello: donne, tornate a partorire in casa!

L’ultimo rapporto del Royal College of Obstetricians and Gynaecologists sottolinea che un terzo delle future mamme dovrebbe tornare a partorire tra le mura domestiche, o altrimenti nelle cliniche che prevedono l’assistenza della sola ostetrica.

L’ospedale non dovrebbe essere considerata l’opzione più sicura, ma solo quella più idonea in caso di reale pericolo per la partoriente e per il suo bambino.

In Gran Bretagna si rende necessario un taglio dei reparti maternità per concentrare le cure specialistiche sui veri casi di urgenza.

Di fatto solo un terzo delle future mamme ha bisogno di un medico, un terzo di un’ostetrica e un terzo di entrambi.

L’opzione del parto in casa o della clinica ostetrica appare quindi la scelta più indicata.

Per approfondire vai all’articolo originale.


Potrebbero interessarti anche


  • Sabrina

    La vedo dura, in Italia, una cosa così. Dove molti ospedali ancora fanno partorire sdraiate, e dove le mamme ancora non si fidano abbastanza di sè stesse e delle proprie capacità… Ma sarebbe bello!