Bisogni dei bambini e consumo critico a Bellinzona

Bebè a costo zero varca i confini nazionali, bellissima serata a Bellinzona!

Sono stati il clima familiare, il confronto sereno, l’arricchente condivisione (ma anche il tè con i biscotti!) a decretare la buona riuscita della presentazione svizzera di Bebè a costo zero, organizzata dal Gruppo Mamma e Bambino di Bellinzona.

Future mamme e genitori (presenti anche due nonni e uno zio!) si sono confrontati giovedì sera, 10 novembre, presso l’ex Stallone e hanno discusso dei bisogni del neonato e del bambino nei primissimi anni di vita.

Per l’occasione, il gruppo Mamma Bambino ha invitato Giorgia Cozza, giornalista e scrittrice comasca, che ha presentato la guida al consumo critico per futuri e neogenitori, Bebè a costo zero.

mamme discutono di bisogni bambini e consumo criticoNel corso della serata le mamme hanno discusso di acquisti, prodotti per l’infanzia, pressing pubblicitario e “veri” bisogni del bebè. “Crescere un bimbo sereno e soddisfatto con affetto, fantasia e poche essenziali spese è possibile – ha concluso Giorgia Cozza -.

Con buona pace della pubblicità che ci propone una vasta mole di gadget ed accessori definendoli ausilii indispensabili per il bebè.

L’entità delle spese sostenute in gravidanza e nel primo anno di vita del bambino dipendono in realtà dalle informazioni ricevute e dalle scelte fatte dei genitori. La risposta alle esigenze primarie del bambino – contatto, vicinanza, latte di mamma e affetto – non ha il cartellino del prezzo e non si acquista nei negozi specializzati per l’infanzia!”.

Ed ecco alcune immagini della serata “oltreconfine”!

mamma bebè evento bisogni bambini e consumo criticolibri collana bisogni bambini consumo critico


Potrebbero interessarti anche