Bambino ansioso se mamma è apprensiva

Piccola premessa: quando noi parliamo di ascolto, contatto, presenza amorevole non intendiamo dire che la mamma debba sostituirsi al bambino in ogni attività, o prova, che gli si presenti.

Amare il proprio bambino “senza se e senza ma”, dare ascolto ai suoi reali bisogni non è coprirlo di eccessive attenzioni e premure. Le mamme “chioccia” – quelle che in inglese vengono definite, in negativo, “mamme elicottero” – con la propria ansia generano un bambino ansioso.

E’ quanto rivela uno studio condotto dall’Università di Sidney, su un campione di bambini osservati in età prescolare e a 5 anni, per poi tornare a essere esaminati intorno agli otto anni.

I ricercatori hanno notato come i piccoli le cui madri tendevano a sostituirsi nello svolgimento dei compiti loro assegnati (vestirsi da soli, ad esempio) sviluppassero più in là atteggiamenti ansiosi e rinunciatari.

Il compito di un genitore non dovrebbe essere quello di “ronzare” (proprio come un elicottero!) intorno al proprio bambino nel timore che non sia in grado di fare da sé. La madre amorevole, al contrario, vigilerà con attenzione e fiducia affinché il piccolo si cimenti in autonomia nelle piccole prove della vita quotidiana.

Le mamme che piacciono a noi sono quelle che lasciano i propri cuccioli mangiare da soli con le manine – di certo sporcando molto, ma imparando anche molto – aiutare in cucina, vestirsi (in maniera bislacca); insomma esplorare senza ansia.

E voi, che tipo di mamma siete?


Potrebbero interessarti anche


  • Ilaria

    Condivido perfettamente!!!non distruggiamo l’autostima che hanno i bambini fin dalla nascita solo per una nostra esigenza di tranquillità! pensiamoci prima di intervenire, così i nostri figli crescono molto più responsabili, conoscono perfettamente i propri limiti e continuano ad avere fiducia in noi genitori e soprattutto nei propri mezzi!!!