Bambino viziato o amato? Incontro a Cosenza

La vignetta sulla locandina di questo incontro sull’amore e i reali bisogni del bambino parla da sé, e certo è piuttosto forte.

E’ vero, pare che oggi non sia più permesso essere bambini, ed essere trattati come tali.

Poche coccole, pochi abbracci, poca vicinanza. Tanti oggetti, tanta televisione, tanti impegni…

Le normali manifestazioni di affetto e amore, la richiesta del soddisfacimento di un bisogno VERO, quando sono rivolte a, o provengono da, un bambino piccolo, vengono marchiate con un unico sostantivo: vizi.

Ma è davvero così? Amare il proprio bambino equivale a viziarlo? Rispondere ai suoi bisogni è viziarlo? Tenerlo vicino, allattarlo al seno, condividere il sonno con lui è viziarlo?

Per far luce su questo tema, e su tanti altri aspetti dell’accudimento e della genitorialità empatici e ad alto contatto, Alessandra Bortolotti incontra i suoi lettori e tutti gli interessati a questi argomenti a Cosenza.

Ospite dell’Associazione culturale Mamma(è)Mia, l’autrice di E se poi prende il vizio? interverrà nell’ambito del convegno dal titolo:

L’amore non è un vizio. Un nuovo modo di leggere i bisogni dei bambini da 0 a 3 anni.

Venerdì prossimo, 9 novembre, alle ore 16.30, presso La Casa delle Culture, in Corso Telesio a Cosenza.

L’ingresso è libero e Alessandra vi aspetta!


Potrebbero interessarti anche


  • Sonia

    Sono consapevole che non possiamo parlare di vizi, ma che per lo più sono bisogni, ma il mio piccolino di 7 mesi vuole stare sempre in braccio e appena lo poso
    un attimo urla a non finire e a volte mi resta difficile persino andare in bagno. Da premettere che allatto al
    seno e condividiamo il sonno nel lettone. Si accettano consigli!

  • rosanna

    anche il mio bambino di 7 mesi vorrebbe stare sempre in braccio, anche noi condividiamo il lettone… tutto il giorno non faccio che inventarmi attività per lui e alla fine sono distrutta! le cose migliorano quando usciamo e sta nel passeggino. Sono spesso sola perchè il mio compagno lavora, il bimbo viene in bagno con me e quando mi faccio la doccia lui si diverte vedendomi comparire e poi scomparire nella cabina…beh, è dura!

  • Silvia

    Non si riesce a legger la vignetta, sto morendo di curiosita’, ci trascrivi il dialogo?

    • redazione

      Cara Silvia, la vignetta del grande Altan dice
      – sono un bambino
      – st****o, non lo sai che è vietato?
      😛