Le cure naturali in gravidanza

La gravidanza è un momento molto delicato nella vita di una donna; da un lato vedere il proprio corpo che si trasforma crea ansie sulle possibili ripercussioni sul fisico dopo il parto, dall’altro prendersi cura del proprio pancione è il primo gesto d’amore nei confronti del proprio bambino.

Certamente la predisposizione individuale è un fattore determinante ma la qualità della vita che conduciamo nel suo complesso è il fattore su cui è più importante intervenire per prevenire il rilassamento della cute e aumentare l’elasticità e la tenuta del derma.

Quale momento migliore per le case produttrici di cosmetici per indurci a comprare prodotti spesso molto costosi e ancor più spesso inutili e dannosi?

Dal punto di vista cosmetico un intervento preventivo o almeno attenuante di questi inestetismi deve essere però affrontato in modo attento durante la gravidanza; venire a contatto con alcune sostanze infatti può rivelarsi pericoloso dato che il bimbo nel pancione ne assorbe gran parte.

Creme ricche di principi attivi, estratti di erbe o di oli essenziali vanno assolutamente evitate!!!

E inoltre :
– evitare creme contenenti vit.A, può avere effetti teratogeni, ottima invece la vit. E
– non usare solo oli sulla pelle, alla lunga la seccano!! Olio puro solo sulla pelle bagnata!!
– proteggere la pelle dagli UVA che degradano l’elastina!!

La scelta migliore è una crema semplice che potete arricchire con oli a vostro piacere; sappiate che collagene ed elastina non possono essere forniti dall’esterno dato che sono molecole non penetranti né assimilabili, è puro marketing, mentre oli ricchi di insaponificabili come l’avocado, la soya, il germe di grano, la rosa mosqueta, l’olivo e il karitè stimolano l’attività di produzione di nuovo collagene ed elastina da parte dei fibroplasti.

L’importante non è la quantità di attivi di una crema ma la costanza di applicazione della stessa!!!

La regola dovrebbe essere evitare quanto non necessario…ma a volte anche coccolarsi può esserlo, e quindi:
– oli essenziali sicuri:
Abete Bianco, Arancio Dolce, Benzoino, Bergamotto, Cajeput, Camomilla Romana, Cipresso, Citronella, Eucalipto, Gelsomino, Geranio, Lavanda, Mandarino, Menta, Pompelmo, Rosa, Tea Tree, Vetiver, Ylang Ylang
– piante sicure:
Mirtillo, Matricaria camomilla, Echinacea, Zenzero, Panax ginseng, Liquirizia, Rubus, Cassia, Curcuma

Elena Suppo


Potrebbero interessarti anche