Adolescenza e solitudine, un quadro sconfortante

Ce lo dice un’ indagine condotta da Eurispes e Telefono Azzurro nel 2012: gli adolescenti italiani sono sempre più soli e sconfortati, perennemente attaccati a internet e cellulari, e sperimentano alcol e gioco d’azzardo in età sempre più precoce (il campione analizzato appartiene a ragazzi d’età compresa tra i 12 e i 18 anni).

Vediamo una per una le voci dell’indagine:

CELLULARE e SMS HARD – Il 40% dei ragazzi intervistati ha ammesso di utilizzare il cellulare per più di 4 ore al giorno; solo l’1,4% degli intervistati non possiede un cellulare. Oltre un quarto (25,9%) ha dichiarato di aver ricevuto sms/mms/video a sfondo sessuale, principalmente da amici (38,6%), dal partner (27,1%) e alcuni addirittura da sconosciuti (22,7%). Il 12,3% dichiara di averne anche inviati.

ALCOL – Il 64% degli intervistati ammette di bere alcol: per il 10% si tratta di un’abitudine (nel 2,5% dei casi giornaliera), per il 50% di un consumo occasionale. Solo il 35% dei ragazzi dichiara un totale disinteresse per l’alcol.

GIOCO D’AZZARDO – Un ragazzino su 4 ha avuto a che fare con il gioco d’azzardo: il 33% dichiara di aver giocato a “Gratta e Vinci” l’11,4% alle Lotterie e l’11,1% a Bingo, il 7,8% a Vidopoker e l’11,1% alle Slot Machines (il 13% di coloro che non giocano, ne subisce il fascino e vorrebbe giocare).

DIPENDENZA DA WEB e SITI PORNO – Sulla dipendenza da navigazione in internet, il 47% dei ragazzi dichiara di esserne affetto qualche volta, il 14,5% spesso e il 7,2% sempre. Solo il 30% dei ragazzi non ha mai avuto rapporti di dipendenza nei confronti del web.

Inoltre il 33,9% degli intervistati ha visionato siti contenenti immagini pornografiche, il 19,3% siti che istigano alla violenza contro gli stranieri, a commettere un reato (12%), all’anoressia (9,9%) e al suicidio (4,9%).

INTERNET A SCUOLA- Il 46% dei ragazzi ha detto di aver navigato in internet in classe con gli insegnanti e il 10% dichiara di farlo ogni giorno.

DEPRESSIONE- Alla domanda “ti senti depresso?” il 24,7% dei bambini compresi tra i 7 e gli 11 anni ha risposto “qualche volta” e il 5,6 % “spesso”, il 17,7% “raramente”. Ne consegue che il fenomeno della depressione tocca almeno 4 bambini su 10.

Inoltre, alla domanda “sei felice?” il 2,9% dichiara di non esserlo mai, il 13% di esserlo qualche volta, il 6,0% di esserlo raramente. L’ansia, inoltre, coinvolge il 25% dei bambini intervistati.

CRISI ECONOMICA E FAMIGLIE – Il 50% degli adolescenti italiani è consapevole della crisi economica e riferisce che ha influito sulla vita famigliare.

FUGA DA CASA – Il 30% degli intervistati è scappato di casa almeno una volta, il 70% non lo ha mai fatto e, di questi, il 16% lo vorrebbe fare.

Dati che fanno davvero riflettere sullo stato di salute emotiva dei nostri ragazzi, appena ieri bambini, e su quanto noi genitori – ancor prima della sempre nominata “società” – abbiamo la responsabilità del loro sviluppo equilibrato.

Depressione e dipendenze sono sintomo di profonda solitudine…vuoti riempiti con la tecnologia e le sostanze.

Tanta disponibilità di oggetti e surrogati…ma a quale prezzo?

Per approfondire l’argomento consigliamo la lettura di I vostri figli hanno bisogno di voi.


Potrebbero interessarti anche