Camminare con i bambini nella neve

Camminare con i bambini significa anche saper scegliere, non necessariamente in modo assoluto, di rinunciare all’ingombro del passeggino. In alcune situazioni potrà sembrare una scelta azzardata, scomoda, ostentatamente alternativa, ma vi assicuro che in molte più occasioni si rivela la scelta più opportuna e flessibile.

Ci sono due situazioni in particolare in cui il passeggino o la carrozzina sono off-limits o tuttalpiù fanno letteralmente la parte di “guastafeste”: sulla spiaggia e sulla neve, dove la voglia di giocare e la possibilità di stare insieme e ritornare bambini riemergono spontanee, un vero regalo della Natura!

E proprio sulla neve, nella fortunata possibilità di godere di una passeggiata invernale, si può sperimentare quanto possa essere facile e divertente rinunciare alle ruote e invitare i bambini a camminare, ma non solo: anche a rotolare, scivolare, scavare, lanciare, costruire, assaggiare, disegnare,… con il supporto di un’alleata altrettanto magica: la slitta!

Se la strada che scegliamo e la neve caduta ci permettono di farla scivolare lungo tutto il percorso, una gita con la slitta diventa l’occasione per ripensare al nostro modo di muoverci coinvolgendo i bambini attivamente per spingerla o tirarla, rendendo più divertente scivolare rapidi a destinazione e con in più la possibilità di caricare chi è più stanco, di offrire uno sgabello alla mamma per una poppata o un tavolino per la merenda, o di appoggiare lo zaino quando invece il riposo lo si preferisce nella fascia.

E’ possibile anche attaccare sulla slitta uno schienalino e quindi il sacco invernale del passeggino in modo che i piccoli che ancora non camminano (o non a lungo) possano godere della passeggiata come i più grandi, ma senza prendere troppo freddo.

Non serve dirlo, il divertimento è garantito!

Attenzione però, camminare nella neve è molto faticoso per tutti, ancora di più se si alza il vento o se non si hanno piedi e testa abbastanza caldi, e se la neve non è fresca bisogna prestare attenzione a non scivolare sui tratti ghiacciati. E’ molto importante quindi attrezzarsi bene con scarpe adatte, cibo energetico (cioccolato, frutta secca,…), oltre all’immancabile acqua, una thermos con una bevanda calda, cambio asciutto per piedi e gambe dei bimbi se non si è assolutamente sicuri della tenuta degli scarponi e dei pantaloni da neve, bastoni da trekking per chi eventualmente porta i bimbi addosso.

Ad oggi la mia passeggiata nella neve più sfruttata è dal passo di Lavazè (Nova Ponente,BZ) a Malga Ora, o in alternativa a qualche altra malga nei dintorni, da provare, non deludono mai! Aspetto suggerimenti per altre mete innevate e racconti di gite invernali…

Silvia Cavalli


Potrebbero interessarti anche