Portare i piccoli, seconda edizione!

Portare i bambini addosso, pratica antichissima ancora in uso in molte culture non occidentali, da noi riscoperta e sempre più apprezzata dai genitori sensibili all’accudimento ad alto contatto.

Certo ancora oggi da noi capita che una mamma con fascia o mei-tai venga guardata con sospetto, o sufficienza, o ironico dissenso. Non mancano commenti sarcastici e rimandi a culture e popoli non proprio apprezzatissimi.

Molti ritengono che tenersi il bambino “sempre attaccato” sia diseducativo, un mero vizio, o peggio sintomo di “regresso”. Il passeggino fa “moderno”, la fascia “obsoleto”…

Ma siamo sicuri che sia proprio così? Evidentemente no, visto il successo del libro dell’esperta di portage Esther Weber, giunto ora alla seconda edizione, rivista e aggiornata.

Portare non risponde soltanto a necessità pratiche e fisiologiche di mamma e bambino. Portare è una filosofia di vita, è un modo di comunicare con il proprio piccolo, di crescere insieme.

Esther ci introduce a quest’arte, regalandoci inoltre utili consigli su come praticare al meglio il babywearing, e fornendoci tutte le informazioni utili sui vari supporti.

Se anche tu desideri portare il tuo bambino e vuoi scoprire il mondo e la cultura del portage, non hai che da ordinare Portare i piccoli – seconda edizione.

Da oggi disponibile online!


Potrebbero interessarti anche