Salute dei bambini ed elettrosmog

Ne abbiamo parlato non molto tempo fa, di bambini e telefonini.

Uno studio dell’OMS ha incluso i campi elettromagnetici prodotti dai cellulari tra le sostanze “possibilmente cancerogene“, insieme a pesticidi e metalli pesanti presenti nei gas di scarico.

Sebbene l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro non ne dia conferma, e nonostante che non ci sia unanimità tra gli studi scientifici condotti in merito, sarebbe buona cosa applicare il principio di precauzione.

E in tal senso il Belgio fa da apripista ,  con il divieto di utilizzo dei cellulari da parte dei bambini. Una presa di posizione drastica diranno in molti, un esempio di tutela e salvaguardia della salute dei più piccoli, per altri.

La manovra consiste nel vietare le pubblicità di cellulari dirette a bambini e adolescenti, la produzione di telefonini giocattolo e l’obbligo – da parte dei costruttori – di indicare i livelli di onde elettromagnetiche emesse dal dispositivo messo in commercio.

Nulla di così eccessivo, piuttosto a nostro parere una manovra di buonsenso che andrebbe presa a modello.

Voi che ne pensate?


Potrebbero interessarti anche


  • serena

    sono d’accordo,anche se noi genitori per primi dovremmo limitarne l’uso, non solo di cellulari ma anche di tutte le altre fonti di elettrosmog (computer, televisione…), dare il famoso BUON ESEMPIO.