Ricette per bambini alternative alla carne

Sappiamo tutti quanto contenere e ridurre il consumo di derivati animali (carne e latticini) sia importante per la salute nostra e del pianeta. In questa sede non ci occuperemo tuttavia della insostenibilità di un’alimentazione prevalentemente carnea , né di analizzare in quale misura sia cruciale rivedere il nostro stile alimentare per il bene nostro, dei nostri figli e delle generazioni a seguire.

Ci focalizzeremo piuttosto su quanto sia importante (ma tutt’altro che scontato) nella vita di tutti i giorni, individuare delle alternative sane, appetitose e nutrienti, che possano degnamente sostituire la fettina di vitello o il pezzetto di formaggio, soddisfacendo anche il palato dei membri solitamente più esigenti della famiglia.
La famiglia dei legumi, soprattutto se abbinata a cereali non raffinati, è la più adatta a sostituire almeno in parte la carne. Spesso si obietta, però, che i legumi sono alimenti di lunga e difficile preparazione e cottura, e questo finisce per scoraggiare, allontanandoli dal loro consumo, molti di noi.

 
Come per qualsiasi altra abitudine. tuttavia, il passo più difficile è modificare il nostro stato mentale quanto basta per decidere di farla nostra, e tutti sappiamo quanto l’organizzazione in questi casi possa, risparmiandoci tempo e lavoro, aiutarci a prendere tale decisione.

 
I legumi, ammollati il giorno precedente possono cuocere in pochi minuti in pentola a pressione, le lenticchie non richiedono alcun ammollo, mentre la varietà rossa decorticata cuoce velocemente come un piatto di spaghetti. Possiamo anche optare per i legumi già cotti e conservati sottovuoto in lattina, che, dopo una veloce sciacquata sotto acqua corrente fredda, si prestano ad essere impiegati nelle più disparate preparazioni.

 
Ecco allora alcune alternative proteiche alla carne tutte a base di legumi e adatte anche ai piccoli di casa, una a base di fagioli, una a base di ceci e la terza a base di lenticchie; con queste ricette, che valgono solo a titolo esemplificativo e sfatano alcuni luoghi comuni sulla scarsa praticità dei legumi, anche i più scettici si renderanno conto di quanto sia semplice e veloce la cucina vegetariana.

Hummus di cannellini
Tutti conosciamo il delizioso hummus di ceci, ma non tutti sanno che i ceci possono essere sostituiti da qualsiasi altro tipo di legume ciascuno dei quali conferirà a questo celebre piatto della cucina mediorientale sfumature di sapori diversi tra i quali possiamo trovare i preferiti dai nostri bambini. Quello a base di fagioli cannellini ha un sapore particolarmente delicato.

Ingredienti

· 400 grammi di fagioli cannellini già lessati, o in alternativa due lattine di fagioli cannellini privati del liquido di vegetazione e sciacquati sotto acqua corrente
· Due spicchi d’aglio piccoli
· Due cucchiai d’Olio extravergine d’oliva
· Un cucchiaio di tahin (crema di semi di sesamo)
· Il succo di un limone
· Erbe aromatiche fresche a piacere (menta, origano, erba cipollina, timo …)
· Sale
· Pepe

Procedimento
Passate al passaverdure o al mixer i fagioli aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaiata del liquido di cottura o di brodo vegetale. Raccogliete la purea in una ciotola ed unitevi i due spicchi d’aglio spremuti, un cucchiaio d’olio, uno generoso di tahin e gran parte delle erbe aromatiche finemente tagliuzzate.

Aggiustate di sale e di pepe, spolverizzate la superficie con le erbe aromatiche rimaste ed il secondo cucchiaio d’olio. Servite con crostini caldi, eventualmente sfregati con uno spicchio d’aglio o con un pinzimonio di croccanti e colorate verdure di stagione.

Farinata di ceci alle olive taggiasche

Ingredienti

· 250 grammi di farina di ceci
· 700 ml di acqua o brodo vegetale
· 100 grammi di olive taggiasche snocciolate
· Mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva
· Un rametto di rosmarino
· Sale
· Pepe

Procedimento
Versare l’acqua in una ciotola dai bordi alti ed aggiungervi gradatamente la farina di ceci mescolando con la frusta per evitare la formazione di grumi. Unire il sale, aggiustare di sale e di pepe e mettere a riposare per almeno quattro ore (meglio se una notte intera).
Trasferire il composto in una teglia rivestita di carta da forno, spargervi le olive ed il rosmarino tritato. Infornare a 200°C per circa trenta-quaranta minuti e comunque fino a cottura ultimata e doratura della superficie.

Risotto di lenticchie

Ingredienti per quattro persone

· 300 grammi di riso semi-integrale adatto alla preparazione di risotto
· 100 grammi di lenticchie rosse decorticate
· Una cipolla od un porro
· Olio extravergine d’oliva
· Sale
· Lievito alimentare in scaglie o parmigiano reggiano o grana padano per i non vegan
· Brodo vegetale quanto basta

Procedimento

Tritate finemente la cipolla (o il porro) e mettetela ad appassire in un paio di cucchiai di olio. Unitevi dapprima le lenticchie e successivamente il riso lasciando tostare per qualche minuto continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Bagnate il riso e le lenticchie con un paio di mestoli di brodo e cuocete mescolando spesso aggiungendo quando necessario altro brodo fino ad ultimare la cottura. Aggiustate di sale, spegnete il fuoco, aggiungete un cucchiaio di lievito alimentare in scaglie o di parmigiano, coprite con un coperchio e lasciate riposare un paio di minuti prima di portare in tavola.

Michela Boscaro


Potrebbero interessarti anche