La nostra guida al consumo critico per bambini in Ungheria

Dopo la Polonia e dopo la Spagna… tocca all’Ungheria!

Per la terza volta la nostra guida al consumo critico per accogliere e accudire al meglio il nostro bambino, Bebè a costo zero, varca i confini nazionali, questa volta per volare… in Ungheria.

Ed è così che il messaggio di fondo del libro, la convinzione che per accogliere un neonato e per accudirlo nei primi anni di vita non sia necessario investire centinaia – o migliaia! – di euro in gadget ed accessori, presto raggiungerà le famiglie ungheresi. Con tanti suggerimenti per soddisfare al meglio i veri bisogni del bebè, bisogni che sono gli stessi in ogni Paese e in ogni tempo.

A pubblicare la versione ugnherese di Bebè a costo zero sarà la casa editrice Katalizátor Könyvkiadó Kft.

Giorgia Cozza


Potrebbero interessarti anche