Sonno e bisogni dei bambini a Induno Olona

I bambini molto piccoli – e anche più grandicelli – non hanno vizi.

Non è un vizio desiderare il contatto costante con la madre, non lo è l’allattamento a richiesta e prolungato, e neppure il sonno condiviso.

La nostra cultura è permeata di pregiudizi contro i bisogni primari della prima infanzia, come se le cure prossimali fossero una minaccia.

I nostri bambini dovrebbero imparare l’autonomia sin da subito: dormire nel proprio lettino, seno a orari stabiliti, utilizzo di carrozzine, passeggini, dondolini…Tutto tranne la “dipendenza” dalla madre.

Che, come finalmente ci ha insegnato Alessandra Bortolotti, dipendenza e vizio non è, ma fisiologiche necessità di tutti i cuccioli di mammifero, bambini compresi.

A tre anni dalla sua pubblicazione, E se poi prende il vizio? continua il suo tour di presentazioni in giro per l’Italia, sempre più richiesto da associazioni, operatori di settore e – soprattutto – genitori che desiderano conoscere e diffondere una cultura della genitorialità ad alto contatto ed empatica.

Sabato 7 dicembre Alessandra sarà a Induno Olona (Varese), dove incontrerà le mamme, i papà e tutti gli interessati presso la Biblioteca Civica del paese.

L’incontro è organizzato e promosso  dall’Associazione TraMama e dalla Casa Maternità Montallegro.

Alle 14.30 intervento di Alessandra, a seguire (ore 16.45) aperitivo e apertura del “Mercatino di TraMama”.

Un’occasione da non perdere per conoscere la nostra autrice, il suo importante testo, l’Associazione e la Casa Maternità con il suo fantastico staff (al quale la redazione è particolarmente grata e legata per il meraviglioso e recente parto in casa reso possibile dalle eccezionali ostetriche di Montallegro Mamì Pirali e Marta Campiotti :D).

La presentazione si terrà presso la Biblioteca Civica, via Piffaretti 2.

Ingresso 5 euro per i soci TraMama, 10 euro per i non soci.

Per ulteriori info contattare tramama@gmail.com – www.casamaternitàmontallegro.it.


Potrebbero interessarti anche