Mimulus, il fiore di Bach per la paura e la timidezza

Il Mimolo è un fiore delicato, ma al tempo stesso resistente che cresce vicino ai torrenti di montagna, pericolosamente aggrappato alle rocce in balia dei flutti e delle piene invernali. Sembra sempre sul punto di essere sradicato e trascinato via dall’acqua, ma le sue radici sono ben salde e piantate nel terreno.   La pianta è molto sensibile all’ambiente, sopravvive solo in acque pulite e trasparenti, preferibilmente tranquille, ma è in grado di sopravvivere anche sott’acqua e in mezzo alle correnti.

Il colore del fiore, un giallo dorato e intenso, rappresenta l’intelletto e favorisce la chiarezza mentale, il prevalere della ragione sui sentimenti e sulle emozioni.

E’ interessante la descrizione iniziale di Bach del tipo Mimulus: una persona che presenta “uno spiccato desiderio per la quiete e un’avversione per la conversazione e le domande”, ma anche “la paura della folla, del rumore, di parlare….di stare da solo”. Il bambino che necessita di questo rimedio è particolarmente sensibile all’ambiente, ai rumori, alle luci abbaglianti, al vento e al freddo.

Tutto ciò che è troppo intenso lo disturba profondamente e per fronteggiare queste sensazioni negative tende a ritirarsi e ricercare il sostegno dei genitori; di conseguenza, percepisce il mondo esterno come aggressivo e pericoloso e potrebbe mostrare delle paure specifiche verso luoghi, persone o animali. Teme di farsi male o che qualcuno gli faccia del male, anche se difficilmente esprimerà a parole le sue preoccupazioni.

Bach consiglia il rimedio proprio “Per la paure che ci sono causate dai pericoli del mondo: le malattie, il dolore, gli incidenti, la povertà, il buio, la solitudine, la cattiva sorte, le paure di tutti i giorni. Le persone che ne soffrono nascondono gelosamente i loro timori, non ne parlano volentieri con gli altri”.

Mi è capitato spesso di usare Mimulus con i bambini che hanno paura dell’acqua, degli animali, del dentista, del dottore, mentre negli adulti è risultato efficacie per la paura di prendere l’aereo o l’ascensore, oppure per la paura delle malattie. La qualità positiva che permette di sviluppare Mimulus è il coraggio, non inteso come assenza di paura, ma come padronanza delle proprie emozioni.

Infatti, l’energia giallo dorata del fiore non fa sparire la paura, ma permette organizzare al meglio il pensiero per valutare con obiettività la situazione e sviluppare delle strategie di risoluzione. Generalmente i bambini Mimulus sono anche timidi e riservati: di fronte a situazioni nuove sono diffidenti e nervosi e fanno di tutto per evitare i conflitti. Amano la compagnia, perché in fondo temono la solitudine, ma hanno difficoltà a stare in gruppo e a socializzare: la festa di compleanno o un semplice gioco di gruppo possono essere fonti di grande ansia.

Si possono addirittura ammalare per la paura di affrontare un impegno importante o l’interrogazione a scuola. In questi casi il rimedio aiuta a sviluppare una maggior tranquillità e fiducia interiore, permette di diminuire l’ansia da prestazione”, ancora meglio se somministrato in combinazione con Larch, e di acquisire maggior spontaneità e scioltezza.

E’ interessante notare che il bambino Mimulus, come la pianta, potrebbe vivere in apnea e respirare in modo molto superficiale. Il fiore infatti è associato alla respirazione, o meglio alla mancanza di respirazione. La paura toglie il fiato e i soggetti Mimulus potrebbero trovare grande giovamento imparando a gestire meglio il proprio respiro con degli esercizi appositi, magari gonfiando palloncini o soffiando bolle di sapone.

Beatrice Castelli


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.