Nuovi screening in gravidanza e salute del bambino a rischio

La gravidanza oggi è ultramonitorata per garantire la salute del bambino e prevederne eventuali patologie o malformazioni.

Screening sempre più precisi mirano a individuare la minima anomalia sin dalle prime settimane…Per consentire alla futura madre di decidere del proprio futuro – e di quello del bimbo – prima possibile.

Senza entrare nel merito se questo sia giusto o no, la domanda è un’altra. E se il risultato di tali test fosse errato?

Purtroppo pare che i nuovi test di screening sul sangue materno per individuare anomalie genetiche nel feto non funzionino…Falsi positivi che avrebbero indotto – nel 75% dei casi – a interrompere l’attesa senza motivo!

L’allarme è stato lanciato da Claudio Giolardino, ginecologo e presidente dell’Associazione Altamedica per lo studio delle patologie materne e fetali. Per 8 delle sue pazienti sottopostesi al test, ben 6 avevano ottenuto un falso positivo, smentito da ulteriori accertamenti.

Il problema – afferma Giolardino – è che con questi nuovi screening i risultati giungono prima del limite temporale per l’interruzione di gravidanza, e le future mamme vengono indirizzate all‘ivg senza consigliare di trovare conferme attraverso altri test.

L’aspetto sconfortante è il pensiero di tutte quelle madri che avranno già scelto di non tenere il bambino perché mal informate…


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.