I fiori di Bach per togliere il pannolino e per i primi “no”

Intorno ai due anni i bambini compiono una tappa evolutiva fondamentale, sottolineata in modi diversi da numerosi studi psicologici: togliere il pannolino e i primi “no”.

Infatti, con l’inizio della locomozione, il bambino inizia ad esplorare il mondo intorno a sé e a concepirsi come essere autonomo dotato di pensieri, sentimenti e volontà proprie. Tipici sono i frequenti e insistenti “no” per affermare la propria individualità.

La teoria psicoanalitica classica identifica questo periodo come la fase anale. Questa tappa segue la fase orale in cui il bambino si relazionava con il mondo portando ogni cosa alla bocca, ed è caratterizzata dall’acquisizione del controllo delle funzioni sfinteriche.

L’apprendimento dell’uso del vasino, il controllo e l’espulsione dei prodotti del proprio corpo costituiscono, oltre che una forma di gratificazione, uno strumento di regolazione delle relazioni con l’ambiente circostante.

Le tematiche legate al controllo, all’ordine, alla pulizia diventano di primaria importanza e ci sono diversi fiori di Bach che sono in grado di armonizzare l’espressione di questi aspetti.

Chicory: è utile per i bambini possessivi e gelosi delle proprie cose e dei propri affetti. Fanno molta fatica a separarsi dalla mamma perché hanno un intenso bisogno di amore e vicinanza fisica. Sono portati a drammatizzare per ottenere ciò che vogliono.
L’essenza è efficace per imparare a “lasciar andare”, a livello fisico aiuta a favorire l’eliminazione e si utilizza nei casi di stitichezza.

Crab Apple: il principale rimedio depurativo del sistema di Bach, facilita l’eliminazione delle tossine, ma è indicato anche per i bambini che si sentono a disagio con i prodotti del proprio corpo, schizzinosi, oppure ossessionati dal bisogno di ordine.

Cherry Plum: è il fiore del controllo. Corrisponde a quei bambini che solo apparentemente sembrano calmi e controllati, ma che in realtà reprimono i loro impulsi e trattengono le loro emozioni. A volte, possono esplodere in eccessi di ira e di rabbia senza controllo e soffrire di enuresi notturna. L’essenza aiuta a scaricare angoscia e tensione in modo naturale.

Secondo gli otto stadi dello sviluppo psicosociale di Erickson, il periodo dai 2 ai 3 anni è il secondo stadio, quello dell’autonomia opposta a vergogna o dubbio.

Mentre l’autonomia rappresenta la componente positiva di questo periodo, la vergogna e il dubbio sono le componenti negative che si possono sviluppare se il bambino non ha acquisito abbastanza fiducia in se stesso.

Se prevalgono questi aspetti, l’essenza Larch è di grande aiuto per ritrovare la fiducia nelle proprie capacità, mentre Crab Apple è sempre molto indicato laddove c’è una componente di vergogna e di ricerca della perfezione per sentirsi a proprio agio con gli altri.

Interessante è anche l’approccio dello psicoanalista René Spitz che suddivide le fasi della crescita del bambino secondo tre organizzatori della vita psichica infantile.

Il primo organizzatore è il sorriso sociale, che si manifesta intorno al terzo mese di vita di fronte ai volti umani, in particolare a quello della mamma.

Intorno all’ottavo mese emerge il secondo organizzatore, l’angoscia dell’estraneo, che testimonia il fatto che il bambino riconosce la madre e la differenzia da tutte le altre persone, al punto che è angosciato in presenza di una persona non familiare.

L’ultimo organizzatore è la comparsa del “no”, che caratterizza il secondo anno di vita e dimostrerebbe la capacità del bambino di differenziarsi rispetto alla madre.

In questa fase, il fiore più indicato per riequilibrare atteggiamenti eccessivamente oppositivi è Vine. Il bambino che necessita di questo fiore ha molte difficoltà ad ascoltare e a rispettare gli altri. E’ autoritario e prepotente e pretende di dettare legge sia a casa che fuori.

L’essenza permette di riequilibrare questi bimbi favorendo una diminuzione dell’aggressività ed un aumento delle capacità di ascolto e comunicazione.

Beatrice Castelli


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.