Vaccinazioni nei bambini, cerchiamo il rischio minore

Il nostro bambino è nato, e a poche settimane dal suo arrivo eccolo: il richiamo per le vaccinazioni!

Il bebè ha solo un paio di mesi, ma è già abbastanza “grande” per essere immunizzato non contro una, ma ben 6 patologie!

E’ il momento del vaccino esavalente, e poco dopo di quello trivalente (rosolia, morbillo, parotite). A seguire vari richiami…Un calendario vaccinale serrato per i primi due anni di vita.

Ma è davvero essenziale sottoporre un organismo tanto giovane e delicato a questo carico?

Il dottor Serravalle non si pose la domanda quando si trattò di vaccinare i suoi figli. Lo fece, così come ancora oggi fanno molti di noi.

Ma nel tempo, tra i suoi piccoli pazienti, aumentò il numero di quelli danneggiati da vaccino…E indagò, fino a rivedere le proprie posizioni in merito.

Le vaccinazioni pediatriche non sono prive di effetti collaterali, tanto gravi da imporre alle famiglie un calcolo: quello del rischio minore. E un obbligo: quello di informarsi.

Questo in breve quanto sottolineato e approfondito dal Dottor Eugenio Serravalle nel suo intervento in occasione del convegno Comilva-AsSis dello scorso 18 ottobre ad Ascoli Piceno. Eccolo per voi!


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.