Regno Unito, bambini a scuola 9 ore al giorno e vacanze ridotte

Ai bambini si prospettano 9 ore di scuola e vacanze ridotte

Alzi la mano chi vuole stare a scuola 9 ore al giorno…

Secondo i nuovi piani avanzati dal governo Conservatore inglese i bambini potrebbero restare a scuola dalle 8,30 fino alle 18 e avere 7 settimane di vacanza anziché 13.

Paul Kirby, ex stretto collaboratore di David Cameron, ha avanzato una proposta in cui le ore scolastiche giornaliere salgono a nove e le vacanze subiscono una riduzione drastica. Ha rilasciato una dichiarazione al Sun, affermando che una simile riforma potrebbe: “trasformare entro due anni la vita di gran parte delle famiglie del Regno Unito”.

Ha anche suggerito che far restare i bambini a scuola dalle 9 alle 18 risolverebbe una serie di questioni importanti.

Benefici proposti:

– Ritorno al tempo pieno lavorativo dei genitori
– Attenuazione delle difficoltà dovute ai costi dei servizi per l’infanzia.
– Diminuzione della criminalità giovanile
– Rilancio degli standard educativi
– Migliore preparazione dei bambini al mondo del lavoro in quanto si abituerebbero al tempo pieno.

I ministri Tory stanno valutando il progetto di riforma. Se fosse approvato verrebbe applicato a tutti i bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni.

Kirby ha dichiarato al Sun:

“Sarebbe uno di quei cambiamenti che avvengono una volta nell’arco di una generazione e non distoglierebbe l’attenzione dall’attuale libertà programmatica della scuola. Determinerebbe anche un marcato ampliamento delle attuali competenze scolastiche – nello sport e in altre attività. Contribuirebbe poi moltissimo alla risoluzione dei problemi legati ai costi dei servizi per l’infanzia, che affliggono i tanti genitori che non possono permetterseli.”

Ha affermato inoltre che secondo lui il cambiamento verrà apprezzato dagli insegnanti. Non ha fatto menzione dell’eventualità che o genitori o figli possano non accettarlo con altrettanta prontezza.

Traduzione dall’inglese di Michela Orazzini

tratto da  www.netmums.com


Potrebbero interessarti anche

Libri sull'argomento