6 Fiori di Bach per bambini che fanno pipì a letto (enuresi notturna)

I bambini piccoli non hanno ancora acquisito il pieno controllo della vescica, è dunque normale che, durante la notte, possa succedere qualche piccolo inconveniente. Intorno ai 6 anni, invece, raggiungono la maturità neurologica e, in teoria, il problema non si dovrebbe più ripresentare. Per alcuni bimbi, però, il fenomeno della pipì a letto persiste oltre la soglia considerata “normale” e si ripete con una certa frequenza. Escluse le cause organiche, l’enuresi potrebbe essere dovuta a cause psicologiche. In particolare, si devono considerare tutti quegli eventi stressanti che vanno a incrinare la sicurezza e la stabilità del bambino e del suo ambiente, ad esempio: nascita di fratelli o sorelle, separazione dei genitori, cambiamento di scuola, lutti, trasferimenti o anche richieste eccessive, legate al rendimento scolastico o ad attività sportive. In queste eventualità, con i Fiori di Bach si ottengono ottimi risultati! Per scegliere quali sono i Fiori di Bach più indicati, è indispensabile capire quali sono le cause del disagio. Per aiutarvi ad identificare i rimedi corretti, vi riporto i 6 rimedi che, in base alla mia esperienza, ho utilizzato più frequentemente.

Cherry Plum

Appartiene al gruppo dei rimedi per coloro che vivono la paura.

La paura che affronta e riporta all’equilibrio Cherry Plum, è la paura della perdita del controllo emotivo. Il rimedio agisce sull’asse controllo/caos ed è indicato non solo per situazioni emozionali al limite, ma anche per tutta una serie di disturbi in cui si ha una perdita di controllo, sia a livello fisico che funzionale. Ad esempio, tic nervosi, epilessia, tremori, aritmie cardiache e, ovviamente, nell’enuresi e nella perdita di controllo degli sfinteri. È sicuramente il rimedio più importante da tenere in considerazione, soprattutto se si ha un bimbo di tipo Elm, Mimulus, Rock Water, Oak, Agrimony o Centaury, tutte tipologie che tendono a controllare le proprie emozioni. Vi ricordo anche che Cherry Plum fa parte della miscela di pronto soccorso Rescue Remedy.

Qualità: padronanza

Scleranthus

Appartiene al gruppo dei rimedi per coloro che soffrono di incertezza.

Scleranthus, a livello tipologico, corrisponde alla persona indecisa che non sa scegliere tra due alternative e per questo vive in un continuo stato di oscillazione tra due polarità. A livello generale, instabilità è il termine che meglio definisce le situazioni in cui si può utilizzare questa essenza. Le sue applicazioni sono dunque tantissime, quali per esempio problemi di nausea e vertigini, problemi ciclici e stagionali che sembrano essere risolti ma non lo sono, disturbi del ciclo mestruale, malattie bipolari. Inoltre, è utile in tutte quelle condizioni che vengono definite “sfasature”, cioè eventi che si dovrebbero verificare in un certo momento, ma che invece si presentano al momento sbagliato, per esempio dormire di giorno e non di notte, il ciclo in anticipo o in ritardo, la pipì di notte e non di giorno.

Qualità: stabilità, equilibrio.

Chestnut Bud

Appartiene al gruppo dei rimedi per coloro che non hanno sufficiente interesse per il presente.

Chestnut Bud è il rimedio più importante per l’apprendimento; per Bach l’apprendimento è fondamentale, è la motivazione che giustifica la nostra esistenza in quella giornata di scuola che conosciamo come vita. È dunque un rimedio utile a tutti, ma sicuramente tra i più utilizzati nell’infanzia. A livello tipologico, i bambini che hanno bisogno di questo rimedio sono un po’ maldestri, inciampano perché non vedono le cose, sono sbadati, non assimilano e commettono molti errori, sempre gli stessi. In questo senso, è utile per il bambino che soffre di enuresi, perché lo aiuta a maturare il controllo necessario e ad apprendere a non perpetuare più la stessa dinamica.

Qualità: apprendimento.

Impaties

Appartiene al gruppo dei rimedi per coloro che vivono la solitudine.

Impatiens è il rimedio dei bambini che hanno un temperamento molto vivace, che non stanno mai fermi e che hanno l’argento vivo addosso. Il principio che va ad equilibrare è l’accelerazione ad ogni livello. In molti casi, l’accelerazione si verifica in situazioni di emergenza e, per questo motivo Impatiens, insieme a Cherry Plum, è contenuto nel Rescue Remedy. L’azione del rimedio è di apportare calma e rilassamento, sia mentale che fisico. È utile, quindi, in tutti quei processi che si verificano in modo repentino ed esplosivo, come una febbre che aumenta rapidamente, un’accelerazione del respiro e del battito cardiaco, oppure come nel caso della pipì a letto.

Qualità: calma.

Aspen

Appartiene al gruppo dei rimedi per coloro che vivono la paura.

Le paure che tratta questo rimedio sono il timore delle cose sconosciute, le sensazioni infondate di pericolo, i presentimenti. Nei bambini, vengono riequilibrati da questo Fiore le paure del buio, dello sconosciuto, dell’uomo nero. Spesso, si tratta anche di bambini molto sensibili, che registrano tutto e che percepiscono oltre la realtà materiale delle cose. Aspen nel trattamento dell’enuresi è utile quando il bambino è costretto a vivere eventi fuori dal proprio controllo, come la separazione dei genitori, un nuovo insegnante, di fronte a fatti di cui non sa come andranno le cose. In generale, il rimedio aiuta a superare la paura dell’ignoto.

Qualità: protezione e fiducia nel futuro.

Elm

Appartiene al gruppo dei rimedi per coloro che vivono lo sconforto o la disperazione.

Ho già parlato di questo rimedio nel caso dei bambini stressati. Infatti, Elm tratta la temporanea perdita di fiducia nelle proprie capacità che si verifica quando ci si sente improvvisamente travolti dagli eventi o da troppi compiti e doveri. Si ha la sensazione di non riuscire più a far fronte alla situazione o alle proprie responsabilità. Ad esempio, il bambino che deve affrontare un esame o un importante torneo sportivo, oppure in seguito alla malattia prolungata di un parente, oppure a causa di un aumento di pressione del carico di lavoro a scuola. In tutte queste situazioni, Elm aiuta a tranquillizzare e a ritrovare la fiducia nelle proprie capacità.

Qualità: resistenza e fiducia di essere in grado di affrontare la situazione.

Purtroppo non è possibile passare in rassegna tutte le situazioni possibili, ma questo è anche il grande valore aggiunto della floriterapia, rispetto ad altre tecniche: la terapia deve essere “confezionata” a misura di bambino. I Fiori di Bach sono 38 e, potenzialmente, potrebbero essere tutti adatti allo stesso problema. Se tra questi rimedi avete identificato quelli che vi sembrano utili per il vostro bambino, vi consiglio di iniziare a selezionarne 3 o 4, di farvi preparare un flacone di somministrazione e di darli al vostro bambino nella dose di 4 gocce, 2 volte al giorno, per una settimana.

Passato questo periodo di tempo rivalutate la situazione.

Il problema si presenta tale e quale a prima?

Avete notato dei cambiamenti di atteggiamento?

Il vostro bambino è più rilassato?

Come vive la scuola in questo periodo di assunzione dei rimedi?

Dando per scontato che i rimedi siano quelli corretti, se non ci sono stati grandi miglioramenti, aumentate la frequenza di assunzione dei Fiori passando a 3 volte al giorno ed, eventualmente, a 4 volte al giorno.

Beatrice Castelli


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.