La Formazione “Portare i Piccoli” si sposta a Rieti per il 2017

“Siamo orgogliose di annunciare che la formazione Portare i Piccoli per istruttrici Pip, nel 2017 crescerà all’interno del meraviglioso progetto di Alma Mater a Rieti.

La nostra mission è proporre una nuova ed innovativa realtà formativa: un percorso per operatori Portare i Piccoli in grado di promuovere un portare di qualità e di strutturare proposte mirate a rispondere alla realtà in cui viene calato il proprio intervento. Il valore aggiunto del nostro percorso sono l’approccio pluridisciplinare e gli approfondimenti, risultato del percorso professionale e degli anni di esperienza e ricerca dei singoli docenti coinvolti.”

Alla base delle varie proposte formative rimangono i valori e i princìpi che hanno sempre caratterizzato Portare i Piccoli® e che hanno fatto sì che in dieci anni diventasse la realtà sul portare riconosciuta sia in Italia che all’ estero.

Da alcuni anni in Italia l’interesse rispetto al tema del portare sta crescendo e molti neogenitori sono disposti a “provare” a portare i loro bambini.
 Siamo, comunque, ancora molto lontani da una vera cultura del portare. Ad oggi, molti genitori smettono o non cominciano neanche a portare i loro bambini per mancanza di sicurezza, teorica, tecnica o di origine interna; in questo percorso spesso gli operatori non li sanno aiutare perché anche a loro manca la sicurezza di fondo e l’esperienza in questo campo. Portare i bambini fasciati al corpo comporta far entrare una persona nel nostro spazio personale e più precisamente nel nostro spazio intimo. Da questo stretto legame derivano spesso le maggiori difficoltà legate al portare. Tenere una persona così vicino non è semplice, implica per chi porta un impegno fisico e psichico, un fare spazio nella propria vita, nella propria testa, nel proprio cuore, sentire le proprie difficoltà, la propria fatica e i propri limiti.

Pertanto due aspetti diventano fondamentali:

Un’informazione specifica, non commerciale, oggettiva rispetto alla fisiologia del portare, le sue basi scientifiche e il significato di portare i bambini addosso in occidente, nonché rispetto ai diversi supporti per portare, attualmente sul mercato.

Un’assistenza specifica ai genitori, che trasmetta sicurezza e che li accompagni individualmente.

Una nuova realtà Formativa

A gennaio 2017 partirà a Rieti la Formazione Portare i Piccoli® per istruttrici Pip

Il percorso di Formazione Portare i Piccoli® è unico nel suo genere. Vanta la professionalità di alcuni docenti che fanno ricerca e formazione sul portare da molti anni. Il risultato di più di dieci anni di percorsi personali, professionali e formativi sul campo del portare. Annovera l’esperienza di professionisti che hanno promosso e fatto esperienza nel portare i piccoli a livello associativo, formativo e come genitori. Professionisti che hanno scelto di mettere in gioco le proprie competenze lavorative attraverso un approccio multidisciplinare, studi e percorsi formativi fatti ad hoc per la realtà del portare. L’equipe formativa mira a proporre un percorso unico nel suo genere, a misura di professionisti che possiedono già una formazione specifica nel proprio campo e desiderano ampliare le proprie conoscenze ed aree di intervento. L’equipe è formata da: Dott.ssa Giovanna Anti, Dott.ssa Margherita Chiappini, Sarah Cinquini, Silvia Cavalli, Doris De Toni, Dr Davide Fattori, Esther Weber.

A chi si rivolge?

La formazione Portare i Piccoli® è rivolta a tutte quelle figure professionali che hanno desiderio di promuovere con professionalità la cultura di portare i piccoli e desiderino e necessitino integrare le loro competenze nel lavoro. Ad esempio: ostetriche, psicologi, pedagogisti, fisioterapisti, educatori perinatali, educatori, pediatri, ginecologi, puericultrici, doule, insegnanti, insegnanti di massaggio infantile ed operatori di associazioni ed enti per il sostegno alla genitorialità.

Dà la possibilità di:

– Organizzare incontri informativi con genitori od operatori rispetto alla fisiologia del portare occidentale e ai diversi supporti ausiliari.

Accompagnare con competenza i genitori a scegliere di portare i propri bambini nell’ambito post-nascita e puerperio.

– Proporre, organizzare e tenere corsi specifici con i supporti trattati durante il percorso.

– Effettuare la valutazione dei supporti in commercio.

Il conseguimento della certificazione, dopo aver frequentato il percorso di formazione Portare i Piccoli®:

– Permette di utilizzare la qualifica Istruttrice/Istruttore Portare i Piccoli® e il logo di portare i piccoli per promuovere la propria attività, di impostare la propria attività indipendente e liberamente.

– Permette di far parte del database dove sono elencati tutti gli istruttori certificati con il relativo territorio di competenza su www.portareipiccoli.com

– Offre la possibilità di associarsi come socio ordinario all’Associazione Portare i Piccoli www.portareipiccoli.org, ed avvalersi dei servizi di supporto da parte dell’associazione, come ad esempio la vetrina personale dove esporre i propri corsi ed eventi relativi a Pip, godere dei progetti e del materiale condiviso creato dalle istruttrici socie, utilizzare il logo dell’Associazione per attività in linea con lo statuto.

– Dà diritto all’accesso all’area riservata, di scambio, delle istruttrici Portare i Piccoli®, ad aggiornamenti, al know-how di portare i piccoli.

– Dà diritto all’accesso ad aggiornamenti di formazione continua”.

Per maggiori informazioni visita il sito www.portareipiccoli.com o scrivici a formazione@portareipiccoli.com

Margherita Chiappini e Sarah Cinquini


Potrebbero interessarti anche

Libri sull'argomento