Due Fiori di Bach per bambini iperattivi o impazienti

Ci sono bambini che, sin da piccoli, mostrano un’irrefrenabile necessità di muoversi, ricercano stimoli e novità continue, cambiano spesso attività perché si annoiano subito. Tutti i nuovi oggetti sembrano eccitanti ed interessanti, ma l’entusiasmo finisce subito, alla ricerca di qualcosa di più nuovo ed attraente.

Alla scuola dell’infanzia, i rapporti con i coetanei possono essere difficili perché questi bambini vogliono sempre fare “a modo loro”. Le maestre hanno difficoltà a gestirli e a far rispettare le regole, possono diventare anche molto severe e impartire punizioni con l’unico risultato di fare sentire questi piccoli inadeguati e avere un vissuto negativo della scuola. All’ingresso della scuola primaria, con l’aumento delle richieste, si ha un incremento ed un intreccio tra problematiche cognitive e comportamentali. Ultimamente sembra che questi problemi siano aumentati e si sente parlare sempre più spesso di ADHD, dall’inglese Attention Deficit Hyperactivity Disorder per identificare un vero e proprio disturbo, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività. In realtà non si tratta di un problema recente perché già nel 1902 il medico inglese, George Still, realizzò uno studio in cui evidenziò un gruppo di bambini con “deficit del controllo morale ed un’eccessiva vivacità e distruttività”.

La valutazione diagnostica è piuttosto lunga ed articolata. Si basa su diversi incontri in cui vengono effettuati colloqui, osservazioni e somministrati test cognitivi, neuropsicologici e di apprendimento. Insomma, stabilire se un bambino è affetto da questo disturbo è piuttosto laborioso anche per i clinici; inoltre l’epidemiologia è controversa a dimostrazione del fatto che a seconda dei protocolli e dei manuali di riferimento diagnostici, la sua diffusione varia.

A livello internazionale, si hanno valori di prevalenza che oscillano tra il 4% e il 12%.

In Italia, la prevalenza è tra lo 0.5% e il 6,8%.

Inoltre, all’interno della popolazione clinica, l’intensità del problema è molto variabile.

Per fortuna, per quanto riguarda i Fiori di Bach, il problema della diagnosi è secondario. Questa tecnica, come ripetuto più volte, si rivolge alla persona, al bambino, non al problema, e ha lo scopo di riportarlo naturalmente all’equilibrio.

In funzione del livello di gravità della situazione, i Fiori si possono abbinare a qualunque altro tipo di trattamento. E’ importante ricordare che sono adatti a qualunque età e non presentano controindicazioni.

Per una scelta accurata è necessario analizzare ogni specifica situazione, tuttavia ci sono due rimedi che metterei in qualunque miscela di Fiori preparata per riequilibrare questa difficoltà.

Impatiens

“Quelli che sono veloci in pensieri e azioni e desiderano che tutto sia fatto senza esitazione o ritardo. Quando malati desiderano ansiosamente una rapida guarigione. Trovano molto difficile essere pazienti con le persone lente, considerandolo un difetto e una perdita di tempo, e si adoperano in tutti i modi per rendere tali persone più sollecite. Spesso preferiscono lavorare e pensare da soli, per poter fare tutto secondo i propri ritmi.” Edward Bach

È il rimedio che più di ogni altro corrisponde ai sintomi dei bambini troppo vivaci.

Il piccolo che ha bisogno di questo fiore ha una mente acuta, ma possiede un ritmo interiore proprio, accelerato rispetto agli altri. Per questo fa tutto di corsa e ha difficoltà di relazione perché non si adatta ai ritmi degli altri. Trova tutti troppo lenti.

 Sintomi nello stato bloccato

  • impazienza, agitazione, impulsività
  • incapacità di aspettare il proprio turno
  • parla, pensa, decide tutto molto velocemente
  • veloce nella mente e nell’azione
  • preferisce fare le cose da solo
  • difficoltà a stare seduto e a stare fermo
  • soggetto ad incidenti a causa della tensione interna

 Potenziale positivo

  • pazienza, calma e accettazione
  • fluire con il ritmo della vita e degli altri

Cherry Plum

“Paura che la mente si sovraccarichi, di perdere la ragione, di fare cose spaventose di cui si temono le conseguenze, cose non volute e che si sanno sbagliate, eppure assale il pensiero e l’impulso di farle.” Edward Bach

 Cherry Plum è utile ai bambini troppo vivaci perché hanno una grossa difficoltà a controllare i propri impulsi. Non serve a nulla riprenderli o impartire dei castighi e delle punizioni. Questo fiore è contenuto anche nella miscela di emergenza, Rescue Remedy, proprio per la sua azione di mantenimento del controllo emotivo in situazioni limiti. Si utilizza spesso nei bambini anche per problematiche di enuresi, tremori, tic e balbuzie, tutte situazioni in cui c’è una perdita di controllo fisica o emotiva.

L’ho inserito tra i rimedi per i bambini troppo vivaci perché a volte arrivano ad una punto in cui non riescono più a stare nella loro pelle.

 Sintomi nello stato bloccato

  • paura di scoppiare, di stare per esplodere
  • scatti d’ira improvvisi quando perde il controllo
  • pentola a pressione
  • tremori
  • enuresi notturna
  • tic e balbuzie
  • pianto irrefrenabile
  • eccessi alimentari

Potenziale positivo

  • si accolgono le emozioni e le si esprimono in modo equilibrato
  • rilascio delle tensioni
  • coraggio, forza e spontaneità

Se avete un bambino iperattivo o troppo vivace, leggete bene i sintomi dello stato bloccato di Impatiens e Cherry plum e, se gli corrispondono, potete intanto iniziare la terapia con i Fiori di Bach da questi!

Per qualunque dubbio scrivetemi e usate lo spazio dei commenti anche per raccontarmi le vostre esperienze!

Beatrice Castelli


Potrebbero interessarti anche

Libri sull'argomento


  • Ilaria

    Salve ho letto il suo articolo sui fiori di Bach e vorrei chiederle un consiglio su quale sia meglio prendere per la mia bambina di un anno e mezzo

  • Beatrice

    Buongiorno Ilaria,

    Grazie per l’interesse! Se mi manda una richiesta tramite il servizio di consulenza gratuito nella sezione Gli Esperti, le mando una risposta privata.
    A presto
    B. Castelli

  • katia

    Buongiorno
    sono mamma di due bambine.
    La prima di 5 anni è iper in tutti i sensi. .non ha mai dormito bene e qualsiasi malessere fisico e sue richieste all’infinito senza ascoltare le nostre spiegazioni(soprattutto dopo l’arrivo della sorella che ora ha 6 mesi e che risente di questa situazione infatti dormiva 10 ore filate (dal 1 mese fino al 4) e adesso so risveglia ogni ora e mezza.
    Insomma siamo tutti stressati …
    La ringrazio anticipatamente e la saluto cordialmente.