La voce della mamma migliora la salute dei neonati prematuri

È stato appena confermato da una recente ricerca condotta presso l’Università di Modena e Reggio Emilia ciò che i neogenitori si auguravano da sempre: sentire il suono della voce della mamma migliora le condizioni di salute dei bambini nati prima del tempo e ne riduce i problemi cardiaci e respiratori!

Tra i fautori della ricerca ci sono due degli autori che hanno pubblicato con noi il libro Cantami ancora!, Manuela Filippa, ricercatrice in psicologia e pedagogia musicale, e il pediatra Costantino Panza.

Già si conoscevano i benefici della voce e del canto sulla salute dei bimbi prematuri, vere e proprie coccole sonore in grado di ridurre il numero delle apnee e di favorire nel piccoli un sano aumento di peso. Benefici accentuati ancora di più nel caso di un contatto ripetuto e prolungato pelle a pelle tra genitore e neonato. Questo studio, però, conferma che nel bambino possono esserci concreti benefici addirittura a livello cardiovascolare, oltre che respiratorio. Ecco cosa può fare la voce di una persona cara!

Dunque coraggio mamme, adesso che finalmente la TIN (Terapia Intensiva Neonatale) è aperta 24 ore su 24, cantate e parlate ai vostri bambini, che hanno tanto bisogno di voi…

Clicca qui per leggere l’articolo completo dell’ANSA


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.