Vaccini e farmaco-tirannia: siamo sdegnati e allibiti dal provvedimento del Ministro Lorenzin!

Siamo allibiti, siamo scandalizzati, siamo profondamente sdegnati.
Un provvedimento come quello del ministro Lorenzin in materia vaccinale è di una gravità senza precedenti. A meno ovviamente che non si risalga a certi eccessi dei Soviet o della Germania negli anni Trenta.

Un decreto che criminalizza centinaia di migliaia di persone, che paralizza le strutture sanitarie pubbliche, che tratta da delinquenti centinaia di migliaia di famiglie, che interviene nell’intimità fisica degli individui con la violenza brutale e parossistica di un regime totalitarista e tirannico. Che infine si pulisce le scarpe con i basilari diritti di scelta, del diritto di avere informazioni corrette e complete nonché con il diritto fondamentale all’istruzione, negato a coloro che non possono esibire i certificati richiesti.

Una mostruosità giuridica sotto qualsiasi punto di vista che vede questo povero Paese come unica eccezione europea, laddove per esempio in Svezia hanno appena rifiutato (10 maggio 2017) sette proposte di legge simili perché in palese contrasto con i diritti costituzionali dei cittadini.

Si mediti sul fatto che quando un genitore porta il figlio all’asl per il vaccino deve firmare preventivamente un documento con cui scarica l’ente pubblico da ogni responsabilità per eventuali conseguenze avverse, assumendosele in toto.

Questo è un punto essenziale. Lo Stato sa perfettamente che un certo numero di bambini soffrirà di danni permanenti, di leggera, media, grave o gravissima entità. O addirittura morirà. Ma non intende assumersene la responsabilità.
I foglietti che accompagnano questi medicinali sono chiarissimi. Ad esempio il foglietto del vaccino anti morbillo-parotite-rosolia-varicella “Priorix Tetra” della GSK cita come possibili reazioni avverse, tra moltissime altre: convulsioni febbrili, difficoltà di respirazione e deglutizione, infezioni o infiammazioni al cervello e al midollo spinale, perdita della sensibilità o dei movimenti normali, ictus, diminuzione delle piastrine, herpes zoster. Al colmo del grottesco: tra le reazioni avverse addirittura “sintomi simili al morbillo e alla parotite (incluso gonfiore transitorio doloroso ai testicoli e gonfiore delle ghiandole del collo)”. In altre parole: per evitarti la malattia ti mettiamo nelle condizioni di averne tutti i sintomi!

È un solo piccolissimo esempio naturalmente. Le possibili reazioni avverse sono enormemente di più. E non si perda di vista le correlazioni con le sindromi dello spettro autistico, riconosciute anche da qualche tribunale in Italia. Si veda anche:

In uno spazio così ridotto sarebbe ovviamente illusorio affrontare, anche per sommi capi, tutti i risvolti del problema vaccinale.
L’invito pressante per chiunque è di visionare questo documentario, il famoso VAXXED, la cui proiezione al Parlamento Italiano è stata addirittura vietata dal governo:

https://gloria.tv/video/r4BsfFzfEEQF4WdKgZPSrZizw

Una raccolta firme contro questo decreto che introduce il giacobinismo in Italia la si trova qui:

https://www.change.org/p/alla-corte-costituzionale-italiana-firma-contro-obbligatorieta-dei-vaccini-prevista-dal-disegno-di-legge-2679-del-pd

Anita Molino, editrice de Il leone verde edizioni


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.